La compagnia teatrale La Mansarda
presenta "Il mito di Aracne nelle seterie di San Leucio"

  • 06/12/2017 15:58:10
  • TEATRO

Caserta - Le stanze del Belvedere di San Leucio accoglieranno venerdì 8 dicembre alle ore 11.00 la compagnia teatrale “La Mansarda Teatro dell’Orco”, che presenterà lo spettacolo, itinerante e gratuito per il pubblico, “Il Mito di Aracne nelle seterie di San Leucio” con la drammaturgia di Roberta Sandias e la regia di Maurizio Azzurro.

Il mito narrato da Publio Ovidio Nasone nelle sue “Metamorfosi” racconta la storia di una capace e sfortunata tessitrice che osa sfidare la dea Atena in questa pratica. Una volta vinta la gara, la ragazza viene trasformata in un ragno dalla dea, offesa per l’affronto subito. Una trama che si presta perfettamente ad essere rappresentata in maniera itinerante nel sito patrimonio dell’Unesco.

L’argomento del mito è stato decontestualizzato dalla compagnia teatrale e traslato ai tempi dei Borbone, trasferendo personaggi ed eventi all’interno della cittadella settecentesca della seta. Aracne diventa quindi una tessitrice di San Leucio e questo elemento offre lo spunto per narrare anche la storia di quella colonia, la storia quindi di un progetto all’avanguardia che permise a San Leucio di disporre anche di norme ad hoc, conservate ancora oggi nel Codice delle leggi leuciane promulgato nel 1789.

Lo spettacolo racconterà quindi le vicende non dei personaggi della cittadina della Lidia ma quelle degli abitanti di San Leucio, luogo che venne popolato da persone provenienti da tutta Italia e dall’estero, attratte dalle favorevoli condizioni di lavoro nelle seterie. Il mito quindi diventerà un tutt’uno con la storia della cittadella borbonica, e agli episodi raccontati da Ovidio si aggiungeranno scene di vita quotidiana di fine Settecento a San Leucio.

News correlate