Rapina alle poste, ladro identificato.
A tradirlo le impronte digitali e un tatuaggio

  • 12/01/2018 11:46:48
  • CRONACA

Grazzanise (Caserta) - Nella mattinata di oggi i carabinieri della stazione di Grazzanise si sono recati presso il carcere di Avellino per dare esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dall’ufficio del G.i.p. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della stessa Procura, a carico del 28enne Giuseppe Musto. Lo scorso 28 aprile l’uomo infatti ha commesso il reato di rapina aggravata in concorso nell’ufficio postale di Brezza, frazione di Grazzanise.

Dopo una veloce indagine diretta dalla Procura e condotta dai carabinieri di Grazzanise e del N.O.R.M. della compagnia di Santa Maria Capua Vetere, è stato possibile identificare uno degli autori della rapina.
L’indagato, insieme ad altri maviventi di cui non si conoscono le generalità, minacciava con una pistola il direttore dell’ufficio postale obbligandolo ad inserire i codici necessari per aprire la cassaforte e il distributore ATM e impossessandosi così della somma di oltre 54mila euro.

Musto è stato identificato tramite l’acquisizione di una impronta digitale, trovata proprio sulla cassaforte dalla quale sono stati asportati i soldi, e attraverso l’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza dell’ufficio postale: da queste in particolare si rilevava con certezza la presenza di un tatuaggio sul polpaccio destro dell’autore, perfettamente corrispondente a quello rinvenuto sull'arto dell’indagato in una foto segnaletica. Il G.I.P. ha disposto per Musto la custodia cautelare in carcere.

News correlate