Trovato un cadavere sui binari tra
le stazioni di Sparanise e Pignataro

  • 12/01/2018 12:33:59
  • CRONACA

Sparanise, Pignataro Maggiore (Caserta) – Il cadavere di una persona è stato rinvenuto poche ore fa sui binari, tra le stazioni di Sparanise e Pignataro Maggiore sulla linea Roma-Napoli. Le forze dell’ordine stanno indagando per effettuare i rilievi del caso e risalire all’identità della vittima. I convogli che attraversano quel tratto passano poi per diverse stazioni del casertano, tra cui quella del capouogo, dove nelle prossime ore probabilmente si verificheranno dei disagi per i passeggeri.

Aggiornamento ore 16.00:
E’ stato identificato il cadavere dell’uomo ritrovato questa mattina sui binari a poca distanza dalla stazione di Sparanise. L’uomo si chiamava Pasquale, un operaio di 42 anni che viveva a Calvi Risorta, nella frazione di Visciano. Una morte che si tinge di giallo a causa di una serie di elementi apparentemente contrastanti: a poca distanza dal luogo del ritrovamento c’è la sua auto, cosa che potrebbe far pensare ad un suicidio, ma allo stesso tempo gli inquirenti non sono sicuri che l’uomo sia deceduto dopo l’impatto con il treno e sospettano che fosse già morto quando il convoglio lo ha travolto. Non si può quindi escludere al momento nessuna pista, neanche quella dell’omicidio: qualche elemento in più si potrà avere dopo l’autopsia prevista all’istituto di medicina legale dell’ospedale di Caserta.

Immagine di repertorio

News correlate