Rapina in gioielleria a Frattamaggiore, due dei banditi scovati ad Orta di Atella

Orta di Atella (Caserta) – Novità rilevanti nelle indagini riguardanti la rapina avvenuta sabato sera in una gioielleria al centro di Frattamaggiore: nell’occasione sono entrati in azione 5 ladri, uno dei quali, Raffaele Ottaiano, è stato sparato e ferito a morte dal 32enne Luigi Corcione, proprietario della gioielleria.

Nei momenti immediatamente successivi al tentativo di rapina anche un altro uomo, il 28enne Luigi Lauro nativo di Caserta, è stato arrestato, mentre gli altri malviventi sono riusciti a far perdere le proprie tracce. Almeno fino a qualche ora fa, perché nella giornata di oggi due dei fuggitivi sono stati arrestati in un appartamento ad Orta di Atella e un altro nella sua abitazione a Caivano.

Resta da ricostruire gran parte della dinamica dell’episodio avvenuto sabato sera: il gioielliere, indagato per omicidio colposo caratterizzato dall’eccesso di legittima difesa, ha detto di essere stato minacciato con la pistola da Ottaiano, il ladro poi deceduto. Corcione avrebbe esploso anche altri colpi, uno dei quali ha ferito un secondo bandito. Non è chiaro però se e quante volte i ladri abbiano sparato: a far luce su questo aspetto saranno gli esami balistici.