15enne costretta a fare sesso con 450 uomini in quattro mesi

SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Le avevano promesso un lavoretto come babysitter in Italia ma, una volta giunta a Roma, è finita in un brutto giro di prostituzione a soli 15 anni. Questo l’incubo di una ragazza romena, costretta a prostituirsi da due amiche di famiglia che, invece, avrebbero dovuto aiutarla ad avere un futuro migliore.

Affidata nel 2016 dai genitori in Romania a due sorelle, amiche di famiglia, la giovane è stata portata in una casa di appuntamenti di Roma sulla Casilina. La ragazza incontrava in media cinque adulti al giorno, ma adesso il suo incubo è finito. Le due donne, di 30 e 35 anni, sono state condannate dal tribunale di Roma a 6 e 7 anni con l’accusa di prostituzione minorile, mentre i clienti sono stati scagionati.

Il dramma della giovane è iniziato nel gennaio del 2016 quando, per motivi economici, i genitori decidono di mandare la figlia a lavorare in Italia. La giovane, arrivata a Roma, pensava di iniziare a lavorare come babysitter e invece va a vivere in una casa presa in affitto dalle due sorelle che avevano in mente tutt’altro per lei.