Il 21 Marzo è la Giornata Mondiale della Poesia

Il 21 Marzo è la Giornata Mondiale della Poesia

Il 21 marzo si celebra la Giornata Mondiale della Poesia, istituita dall’UNESCO, volta a officiare una delle espressioni più grandiose ed originarie dell’umanità.

In emergenza Coronavirus, l’uomo da sempre nei periodi di aiuto e timore ha trovato conforto nella poesia e nell’arte. Dalla fine degli anni ’80, Francesco Guadagnuolo si dedica ad una profonda analisi sul rapporto Arte-Poesia con una serie di importanti mostre anche in sedi istituzionali dal titolo: “Luoghi del Tempo” con l’apporto concertante di poesie autografe dei più noti poeti italiani e dei 5 continenti del Mondo superando 500 componimenti.

Tra i tanti poeti: Giovanni Raboni, Franco Fortini, Mario Luzi, Attilio Bertolucci, Elio Pagliarani, Franco Loi, Andrea Zanzotto, Guido Ballo, Piero Bigongiari, Alessandro Parronchi. È con tale spirito di culture e nuovi progetti di Arte-Poesia, che Guadagnuolo continua a lavorare su trattazioni e problematicità che nell’epoca attuale appaiono tragicamente rilevati dalla pandemia del Covid-19.

Guadagnuolo e i poeti del nostro tempo di Giuliano Manacorda

Francesco Guadagnuolo sviluppa un personale rapporto tra arti visive e letteratura attraverso l’armonia del segno e della parola. La connessione tra pittura e poesia è costituita proprio sulla grafia degli autori, dei componimenti presentati nei dipinti, trovando in essi soluzioni davvero originali. Le poesie autografe acquistano un valore grafico dialogando tra l’espressività del segno e il contenuto semantico della parola verso costituenti nella tavola pittorica. Guadagnuolo è portato così ad inglobare la scrittura come svolgimento artistico, dando in un certo modo parola alla pittura, rilevandone tutto il fascino estetico, diverso nella tipologia e nella ricerca verbo-visiva della “Poesia Visiva”.

La mostra “Luoghi del Tempo”, oltre al suo valore artistico e letterario, vuole essere anche una riflessione sulla situazione culturale del nostro secolo, concentrando nomi di alto valore nazionale ed internazionale: diventa, infatti, ricerca iconologica e letteraria con un vasto panorama poetico che costituisce l’arco di un intero secolo, il Novecento […]. (Metamorfosi dell’Iconografia nell’arte di Francesco Guadagnuolo, Ed. Angelus Novus e Tra 8 & 9, 2011).