“41° Trofeo Soci Defunti”, gara di bocce regionale: chiuso l’evento con la cerimonia di premiazione

SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Si spengono i riflettori del “41° Trofeo Soci Defunti” gara regionale individuale di bocce specialità RAFFA, organizzata dalla G.S.S. Antonio ASD Casagiove, in collaborazione con la Federazione Italiana Bocce – Comitato Provinciale di Caserta.

A conclusione di una giornata intensa di sfide per le 164 formazioni nei gironi di categoria A/B/C/D, ieri sera presso il bocciodromo di Casagiove, si è svolta la cerimonia di premiazione dei vincitori, che punto dopo punto si sono dimostrati dei grandi professionisti.
Ecco l’ordine di classifica.

Il primo posto è andato a Pasquale Sequino  della società ASD F. Frezza di Giugliano, seguito al secondo posto da Pietro Tescione (Sant’Antonio di Casagiove) a cui è andato il primo premio offerto dalla Gioielleria Panico di Casagiove.

Sul podio al terzo posto è salito Antonio Tessitore(Santa Barbara – Sant’Arpino di Sant’Arpino), mentre il quarto posto è stato aggiudicato da Enrico Di Giuliano Palma  (ASD F. Frezza di Giugliano). Viva la partecipazione degli atleti provenienti da tutta la Campania e oltre, per un evento sportivo di risonanza regionale pienamente coinvolgente, che ancora una volta ha riscosso notevoli consensi.

Un’occasione in cui, uniti dalla passione per le bocce e dal ricordo dei soci defunti, il Circolo Sportivo Sant’Antonio di Casagiove si è confermato una solida realtà sportiva con una storia importante alle spalle.

Presente alla serata conclusiva anche il sindaco di Casagiove Giuseppe Vozza, accompagnato da alcuni rappresentanti politici e figure istituzionali del mondo cittadino. “Da persona sempre attenta alle dinamiche del tessuto sociale – ha affermato il primo cittadino – non posso che accogliere in maniera positiva la rassegna sportiva che viene programmata da anni dalla società di bocce Sant’Antonio.

Faccio i complimenti a tutti gli organizzatori e alla Federazione che li affianca, perchè con il loro impegno hanno saputo trasformare nel corso del tempo la passione per le bocce in un motivo per dare lustro alla nostra Casagiove a livello sia provinciale che regionale. Il mio augurio e che si possa tornare a riscrivere il nome del Circolo Sant’Antonio tra le pagine della storia della bocciofila italiana”.

Notevole anche il contributo del presidente del Comitato Regionale Antonio Barbato che, come dichiara in un’intervista, auspica un ritorno al passato per la G.S.S. Antonio ADS di Casagiove, rappresentata dal presidente Michele Comune; quando negli anni d’oro si è fregiata come scuderia di campioni delle bocce di levatura professionistica.

Tra i convenuti, oltre all’assessora comunale dello Sport Anna Castiello e l’avvocato civilista Maria Rosaria Tavano, anche il vice presidente della BCC Terra di Lavoro – San Vincenzo de’ Paoli Alessandro Della Valle, che ha rimarcato l’importanza di essere accanto al territorio e, in particolare di saper rappresentare sotto tutti gli aspetti la gente che lo popola, perchè è necessario sentirsi parte di una grande famiglia.

Le fasi di semifinale e finale sono state davvero combattute, e i complimenti vanno a tutti i giocatori che hanno dimostrato un sano spirito agonistico e un eccellente livello di preparazione tecnica. Dura la lotta per il primo posto, ambito da Pietro Tescione che ha tenacemente cercato di conquistarlo provando ad insidiare il vincitore della Gara Regionale Sequino Pasquale, già giocatore di seria A.

A tutti i partecipanti è stato donato un premio in ricordo della manifestazione (coppa, medaglia o targa), senza dimenticare le socie e le donne presenti e non, a cui è stato riservato un bellissimo omaggio floreale.

Cala così il sipario sul “41° Trofeo Soci Defunti” dandosi appuntamento al bocciodromo per un nuovo appuntamento con lo sport agonistico casagiovese.