7 migliori escursioni da fare nei dintorni di Golfo Aranci

Le migliori escursioni da fare nei dintorni di Golfo Aranci

Quando si decide di fare una vacanza in Sardegna, dormendo nella cittadina turistica Golfo Aranci, è bene organizzare le giornate tra relax, divertimento ed escursioni. Golfo Aranci, infatti, si trova nel Nord della Sardegna ed è ben collegata con altre isole sarde e luoghi che meritano di essere visitati.

Golfo Aranci non è solo mare, sole, locali e spiagge, ma rappresenta anche una delle località dove poter fare diverse attività sportive in acqua e tante escursioni differenti.

In una vacanza di 7 giorni, è possibile programmare 7 escursioni che permettono di vivere a pieno il territorio sardo e di divertirsi assieme alla famiglia o agli amici. Per aiutarti a scegliere i luoghi più interessanti da seguire nelle escursioni, abbiamo scelto le 7 migliori escursioni da fare partendo da Golfo Aranci.

Le migliori escursioni da fare partendo da Golfo Aranci

1.    Capo Figari

Una delle escursioni più praticate dai turisti che hanno come base la città di Golfo Aranci. Capo Figari è una meta molto ambita da tutti gli appassionati della natura, perché permette di immergersi letteralmente tra il verde della Sardegna. Viene denominato il “Canyon dei mufloni”, perché è l’unico luogo dove è possibile avvistare questa specie animale.

Durante il tragitto, è possibile vedere anche il “Vecchio Semaforo”, il nome della terrazza di un’antica fortezza da cui è possibile vedere le coste dell’isola della Maddalena.

2.    La maddalena

Attraverso i traghetti che collegano Golfo Aranci, è possibile fare un’escursione bellissima presso l’Isola della Maddalena. Troverai l’imbarco del Porto di Golfo Aranci per andata e ritorno e il consiglio è quello di iniziare l’escursione dall’omonima cittadina di La Maddalena per poi seguire tutti i percorsi e sentieri. Questa escursione è ottima per tutti, perché permette di ammirare le bellezze storico-culturali del centro storico, i panorami mozzafiato visibili dai punti più alti e le spiagge incredibili dell’isola.

3.    Caprera

Caprera è un’altra isola che fa parte dell’Arcipelago della Maddalena e offre uno spettacolo naturalistico molto vario, dai litorali fatti di insenature, alle cale sabbiose e alle scogliere che cadono a picco sul mare. Per gli amanti dei boschi, è possibile seguire i sentieri che portano alle zone interne e dove sorgono numerosi boschi e pinete. Da uno di questi sentieri è possibile ammirare la casa di Garibaldi, una meta turistica molto ambita.

4.    San Pantaleo

San Pantaleo è un’ottima meta per gli escursionisti, perché è un piccolo paesino che sorge arroccato su una formazione di granito e, non a caso, il luogo è denominato anche “Dolomiti Sarde”.

5.    Tempio

Tempio è una cittadina conosciuta anche come “La Città di Pietra” per la sua particolare architettura. Ottima meta per gli escursionisti alle prime armi, che desiderano fare una passeggiata nei vicoli del centro storico del borgo e per respirare l’atmosfera suggestiva di questa località.

6.    Luras

A pochi passi dalla cittadina di Tempio, è possibile aggiungere come meta aggiuntiva Luras, che si trova nel cuore della Gallura. Qui è possibile visitare il suo bellissimo museo archeologico e scoprire nuove curiosità sulla storia della Sardegna

7.    Costa Smeralda

Infine, ultima ma non la meno importante, tra le tappe dove poter fare una bellissima escursione troviamo la famosa Costa Smeralda, la costa più frequentata del Mediterraneo, una meta turistica d’élite.

In realtà, a chi può concedersi di passare più tempo in Sardegna, consigliamo di passare diversi giorni in questo luogo per visitare i luoghi più famosi come Porto Cervo e Cala di Volpe.