Comune di Caserta, sicurezza degli accessi: “Chi gestirà il ristorante al Belvedere beneficerà anche del servizio di vigilanza armata?”

Il Comune di Caserta per rafforzare i controlli agli accessi delle sedi comunali, anziché concentrarsi presso l’Ufficio Anagrafe ha avviato la procedura per l’affidamento del servizio di vigilanza armata presso il Belvedere di San Leucio.

Peccato che a beneficiarne saranno solo i gestori dei servizi di ristorazione e caffetteria, ubicati negli spazi del Sito monumentale e dell’Università Vanvitelli”.

La dichiarazione è del consigliere comunale d’opposizione Maurizio Del Rosso che chiede formali chiarimenti all’amministrazione comunale.

L’Ente, tenuto conto delle proprie precarie condizioni economiche finanziare avrebbe dovuto prevedere che il costo per il servizio di vigilanza armata venisse sostenuto dagli effettivi beneficiari del servizio ovvero proprio dal futuro gestore dei servizi di ristorazione e caffetteria e dall’Università Vanvitelli che occupa quasi “a titolo gratuito” gli spazi del Real Sito.

Ancora una volta una spesa fuori luogo per un ente in dissesto, l’Amministrazione pare dimenticare che trattasi di una res pubblica”, ha concluso Del Rosso.