Accordo di Amicizia e Cooperazione tra le città di Caserta e Shakhrisabz: oggi la consegna al Sindaco Marino

Shakhrisabz, Moschea Kok-Gumbaz
Shakhrisabz, Moschea Kok-Gumbaz

Sabato 5 settembre alle ore 19:45, nell’ambito del “Settembre al Borgo“, nella piazza del Duomo del Borgo medievale di Casertavecchia, l’Ambasciatore dell’Uzbekistan Otabek Akbarov consegnerà al Sindaco Carlo Marino l’Accordo di Amicizia e Cooperazione tra le città sito Unesco di Caserta e Shakhrisabz, firmato lo scorso anno in Uzbekistan.

L’Accordo di Amicizia e Cooperazione darà vita ad una serie di attività bilaterali nei settori Cultura, Turismo, Economia e Sport, coinvolgendo numerose Istituzioni dei rispettivi territori.

Ideato dal Dirigente del Ministero del Turismo dell’Uzbekistan, Otabek Olimjonov questo progetto è stato concretizzato in tempi brevissimi grazie all’impegno dell’Ambasciatore uzbeko Otabek Akbarov e del Console onorario dell’Uzbekistan in Caserta per la Campania e il Molise, Avv. Vittorio Giorgi.


Shahrisabz o Shahr-e Sabz è una città dell’Uzbekistan della regione di Kashkadarya e capoluogo del distretto di Shahrisabz. Si trova a circa 80 km a sud di Samarcanda, a 622 m s.l.m. e ha una popolazione calcolata di 93.150 persone (dato aggiornato al 2010).

Fu una delle principali città dell’Asia Centrale, ed è conosciuta ai giorni nostri per essere stata anche la città natale di Tamerlano, quattordicesimo conquistatore mongolo. Il suo nome (شهر سبز/Šahr-e Sabz) significa “città verde” in lingua persiana.