Acquista televisori ed ottiene finanziamenti con documenti di identità falsi

falsi documenti di identità

Al termine di un’attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della stazione di Vitulazio hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dall’ufficio Gip del locale Tribunale, con la quale si è disposta la misura degli arresti domiciliari nei confronti di un soggetto gravemente indiziato dei delitti di truffa, sostituzione di persona e fabbricazione di falsi documenti di identità.

Secondo l’impianto accusatorio condiviso dal Gip di Napoli Nord l’indagato, dopo aver falsificato la carta di identità appartenente alla persona offesa ed essersi impossessato di documentazione fiscale riconducibile all’ignara vittima, ha utilizzato tali documenti per acquistare elettrodomestici di valore, nonché per stipulare contratti di finanziamento attraverso il reato di sostituzione di persona.

Il soggetto destinatario della misura, già condannato per reati contro il patrimonio ed attualmente indiziato per plurimi furti consumati nel territorio casertano, è stato individuato all’esito di una perquisizione eseguita dai carabinieri di Vitulazio, all’esito della quale è stata rinvenuta la documentazione per la truffa.

Oltre alla misura cautelare degli arresti domiciliari, eseguita all’esito di un’articolata attività di rintraccio del prevenuto, il Gip di Napoli Nord ha accolto anche le richieste di applicazione di misure cautelari reali formulate dal locale Ufficio di Procura, disponendo il sequestro preventivo dei televisori e delle somme ottenute mediante la stipula dei contratti di finanziamento fraudolentemente sottoscritti.