Adele Vairo, Dirigente Scolastica del Liceo Manzoni di Caserta, riceve il “Premio al Merito Civico 2023”

Adele Vairo
Il Dirigente scolastico Adele Vairo
GIORDANI
termotecnica-2023
previous arrow
next arrow

Per il notevole impegno nella promozione dell’educazione e dell’inclusione degli alunni con disabilità

In occasione della Giornata Internazionale della Disabilità, si è tenuta la cerimonia di consegna del prestigioso “Premio al Merito Civico Civico 2023” presso l’Auditorium della Regione Campania Isola C3, Centro Direzionale di Napoli. Un evento di grande importanza, promosso dal Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Campania, l’avv. Paolo Colombo, che ha visto la partecipazione di importanti personalità istituzionali, come il Presidente del Consiglio regionale della Campania, l’On. Gennaro Oliviero, e la dott.ssa Barbara Barbieri, delegata USR.

Il premio è stato assegnato ad Enti ed Istituzioni che si sono distinti nell’ambito dell’inclusione e della solidarietà verso le persone con disabilità. Tra loro, il Liceo Statale Alessandro Manzoni di Caserta ha ottenuto il riconoscimento per il notevole impegno nella promozione dell’educazione e dell’inclusione degli alunni con disabilità, nonché per il ruolo svolto come CTS (Centro territoriale di supporto) e Scuola polo Inclusione per l’Ambito 7.

GPL-AUTO
GPL-AUTO
previous arrow
next arrow

La Dirigente Scolastica Adele Vairo ha ricevuto il premio a nome dell’Istituto, ed ha condiviso la visione di una comunità educante che valorizza la diversità come un reale valore aggiunto per l’intero gruppo classe, non solo per gli studenti con disabilità. Tale approccio didattico plurale e inclusivo rappresenta un punto di riferimento fondamentale per una cittadinanza democratica e responsabile, garantendo supporto alle Istituzioni scolastiche del territorio nella concretizzazione delle buone pratiche inclusive.

La consegna del premio al Liceo Manzoni sottolinea l’importanza del lavoro svolto dalla scuola e dal team CTS, i proff. Pirozzi e Tavarello e con il GLI (Gruppo di lavoro per l’inclusione) dell’Istituto, continuando ad essere un leader nella promozione dell’educazione inclusiva e dell’integrazione delle persone con disabilità nella società