Al Liceo “Manzoni” di Caserta si parla di Storie di Donne e di Sport

Caserta – Venerdì 19 marzo 2021 alle ore 18.00 sulla pagina Facebook Campus Manzoni si terrà un interessante incontro che vede protagoniste le donne sportive. L’argomento della giornata di studio è “Donne e Sport: ruoli e sfide nella società di oggi”.

Evento promosso dal Dirigente Scolastico professoressa Adele Vairo, in sinergia con il Dipartimento di Scienze Motorie e Sportive coordinato dai professori Luciano De Luca e Antimo Nero, con il contributo della Società Italiana di Storia dello Sport delegazione di Caserta e il Comitato Nazionale Italiano Fair Play.

Si parlerà dell’importanza che lo sport ha avuto nel processo emancipatorio delle donne, si racconteranno storie di donne che hanno fatto dello sport la loro professione, per finire ci saranno due testimonial dell’imprenditoria sportiva italiana. Inoltre, sarà interessante analizzare il rapporto tra moda e sport, focalizzando l’influenza che quest’ultimo ha avuto non solo nel design e nella produzione di attrezzatura, abbigliamento, calzature, materiale tecnico, destinati in maniera funzionale all’attività sportiva della donna.

All’incontro moderato da Valeria Ciardiello, Giornalista e Conduttrice televisiva nazionale, interverrà Adele Vairo Dirigente Scolastico del Liceo Manzoni di Caserta, Antonella Stelitano Consigliere del Comitato Nazionale Italiano Fair Play e membro della Società Italiana di Storia dello Sport, Dominga Lot Arbitro Internazionale della FIVB (Fédération Internationale de Volleyball), Lucia Morico Medaglia olimpica di Judo Atene 2004. Inoltre ci saranno due imprenditrici sportive Francesca Pozzi Presidente FP Studio, e Imprenditrice del settore fashion e activewear, Carla Pinarello Presidente della T!nky Ladies Pinarello.

Sarà un incontro interessante per i giovani “Manzoniani” che ascolteranno queste testimonianze di forza, di determinazione, di costanza, di caparbietà, di perseveranza, di resilienza, in un’incessante lotta per superare le differenze di genere che permangono nell’ambito dell’atletismo, soprattutto, nei ruoli decisionali della dirigenza sportiva.

L’idea di proporre una giornata di studio sull’emancipazione della donna nello sport ha come focus quello di far conoscere alle giovani generazioni la storia di tante donne sportive che si sono battute contro ogni pregiudizio e luoghi comuni per ottenere la stessa dignità e rispetto dell’uomo. Siccome lo sport è un linguaggio che piace ai nostri giovani studenti, ci auguriamo che la strada che porta alla non discriminazione possa passare anche da questo incontro.