Al Liceo Pietro Giannone di Caiazzo l’incontro “Volturno un fiume di storia”

termotecnica-2023
termotecnica-2023
previous arrow
next arrow

Nella mattinata di oggi, martedì 20 febbraio, EPLI Campania e la Pro Loco Caiazzo “Nino Marcuccio” hanno incontrato gli studenti del triennio del Liceo Giannone per la partenza del concorso “Volturno un fiume di storia” destinato alle Scuole di ogni ordine e grado, dedicato al più grande corso d’acqua del Mezzogiorno: il fiume Volturno.

Stimolare processi di apprendimento per la salvaguardia e la valorizzazione ambientale della nostra Provincia e far acquisire la consapevolezza dell’importanza del fiume Volturno nel corso del tempo, la sua influenza per i territori che bagna, la sua bellezza o le caratteristiche peculiari, sono alcuni degli obiettivi del bando presentato agli studenti del Giannone di Caiazzo a firma di EPLI Campania che ha aderito al Contratto di Fiume Volturno i cui lavori stanno procedendo con grande alacrità con la Provincia di Caserta che guida i lavori e oltre 130 aderenti costituiti da Enti pubblici e rappresentanti del Terzo Settore.

lapagliara
GPL-AUTO
previous arrow
next arrow

Hanno portato le loro testimonianze Matteo Palmisani insieme ad Anna Deri delegati LIPU odv Caserta e Mario Califano, geologo caiatino. Palmisani ha raccontato agli studenti esperienze concrete, come quella dell’Oasi delle Salicelle, nella quale opera la LIPU con una postazione di birdwatching e che rappresenta un fiore all’occhiello del territorio del Medio Volturno da almeno 20 anni, non trascurando di porre l’accento sui danni all’ambiente ad opera dell’uomo i cui indicatori primari sono rappresentati proprio da determinate specie ornitologiche. Califano, attraverso l’osservazione della mappa del percorso del Volturno, ha dimostrato come il Volturno si sia adattato ai cambiamenti ambientali nel suo percorso raccontandone la storia geologica.

La delegata EPLI, Maria Grazia Fiore, ha infine sottolineato l’importanza della cura dell’ambiente per la quale ogni cittadino deve dare il suo contributo. Ha spiegato inoltre agli studenti, che il materiale fotografico che produrranno andrà ad alimentare la banca dati che il coordinamento costituito dalle associazioni aderenti al Contratto di Fiume andrà a creare perché anche del Fiume Volturno si possa valorizzare la sua storia e il suo contributo all’evoluzione del territorio in cui scorre.

Presenti all’incontro la prof Di Monaco e la prof. Cartaginese che, in accordo con la coordinatrice prof Cepparulo hanno confermato l’entusiasmo con il quale l’Istituto Giannone partecipa alle attività del territorio in collaborazione con l’Ente pubblico e rappresentanti del Terzo Settore.