Al Museo Campano di Capua partito un nuovo progetto per l’accessibilità e l’inclusione

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Il Museo Campano di Capua è impegnato in un nuovo progetto finalizzato a rimuovere le barriere fisiche, cognitive e sensoriali. Tale progetto è promosso dalla Provincia di Caserta, finanziato dal Ministero della Cultura con fondi PNRR, ed ha preso il via in questi giorni.

L’intervento si propone di sviluppare un approccio innovativo all’accessibilità e all’inclusione all’interno del museo provinciale, coinvolgendo attivamente la comunità locale nella sua realizzazione e promozione. Per raggiungere tale obiettivo, sono previste diverse azioni.

glp-auto-336x280
lisandro

Sarà realizzato un nuovo accesso ai percorsi e ai servizi, eliminando le barriere architettoniche e implementando una segnaletica interna chiara e sistemi informativi facilmente leggibili. Inoltre, i percorsi museali saranno resi accessibili a tutti grazie all’introduzione di video in Lingua Italiana dei Segni (LIS), audio tour e dispositivi tattili per consentire una fruizione completa delle opere esposte.

Il personale del museo sarà formato specificamente per garantire un’accoglienza inclusiva e professionale. Saranno valorizzate le proposte educative del museo, creando percorsi dedicati alle fasce più vulnerabili della popolazione, e si svolgeranno azioni di sensibilizzazione e informazione sul tema.

Grazie a questo progetto, il Museo Campano di Capua diventerà un luogo aperto a tutti, superando le barriere che potrebbero limitare la fruizione delle meraviglie culturali presenti. Sarà un esempio di inclusività e accessibilità per tutta la comunità, promuovendo la valorizzazione e la diffusione della cultura.

Il progetto della Provincia di Caserta si è classificato al 53° posto su 706 proposte nella graduatoria dedicata ed è finanziato con 293mila euro provenienti dall’Unione Europea tramite i fondi PNRR e Next generation EU. Grazie alla misura “M1C3 Investimento 1.2 – Rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi”, il progetto mira a migliorare l’accessibilità culturale in modo innovativo.

“Continuiamo ad investire sul nostro bellissimo Museo Provinciale Campano di Capua – dichiara il presidente Giorgio Maglioccacon progetti che stavolta puntano all’accessibilità e all’inclusività del nostro percorso museale. Uno scrigno unico di arte, di storia e di cultura, orgoglio della provincia di Caserta e dell’intera Campania, che stiamo valorizzando e promuovendo nel miglior modo possibile”.

Il direttore del Museo Gianni Solino aggiunge: “Con questo intervento riconosciamo l’accessibilità come un elemento chiave della strategia del Museo Campano. Non si tratta solo di eliminare le poche barriere architettoniche che ancora ci sono, ma anche di agevolare la fruizione delle opere esposte per diversi tipi di pubblico, ridurre le disuguaglianze e realizzare un’importante opera di sensibilizzazione del nostro territorio sui temi dell’inclusività”.