Al Parco degli Aranci di Caserta il “Gazebo Solidale”, i cittadini tendono la mano a chi è in difficoltà con una “scatola”

Una veduta dall'alto della Villetta delle Beatitudini

In questo periodo di emergenza la solidarietà assume più forme e i cittadini non attendono di aderire ad una qualche iniziativa pubblica, ma si organizzano autonomamente per poter essere utili velocemente nel momento del bisogno. Ecco arrivare al Parco degli Aranci, a Caserta, il Gazebo Solidale, che si terrà il 19 dicembre e il 5 gennaio, dalle ore 10.00 alle 12.30. Il 5 gennaio sarà il giorno prefestivo dedicato alla raccolta doni per i bambini.

L’iniziativa avrà luogo presso la Villetta S.M delle Beatitudini di parco degli Aranci

in via degli Oleandri, al motto di CHI Può DONI, CHI NON Può PRENDA.
In pratica chiunque può diventare volontario e solidale per questo Natale portando in dono una scatola da offrire a chi è in difficoltà in questo momento; all’interno della scatola/dono si possono inserire i seguenti elementi:
-un indumento caldo
-un gioco/un libro
-un prodotto per la cura del corpo/un buono acquisto
– alimenti

Ricordiamo che i prodotti devono essere nuovi o un usato in ottime condizioni; sullo scatolo si dovrà segnare la fascia d’età a cui è destinato il dono. Inutile dire che verranno adottate tutte le norme di sicurezza previste con il distanziamento e l’utilizzo delle mascherine.

E c’è fervore nella comunità degli attivisti che è già operativa nella raccolta dei doni, nella ricerca delle famiglie bisognose, nel cuore l’unica scintilla di poter portare un sorriso a chi il sorriso l’ha perso in questi mesi di battaglie fisiche e psicologiche.

Le festività natalizie sono sempre un periodo molto particolare – spiegano i volontari – per tutto quello che stiamo vivendo non saranno le feste che ci aspettavamo, soprattutto per i bambini, ma anche per troppe famiglie che si sono trovate a dover usufruire improvvisamente degli aiuti sociali.

Abbiamo pensato che il Gazebo Solidale fosse un programma facilmente attuabile e con una buona resa, potevamo coinvolgere il quartiere nel dare una mano e sostenere chi adesso è in maggiore difficoltà.  Le indicazioni in via generale per donare sono quelle descritte ma ovviamente se qualcuno ci contattasse perchè impossibilitato a venire sabato per donare, ci organizzeremo per ritirare il pacco prima. L’idea però è sicuramente quella di donare un pacco già pronto che possa essere ritirato subito da chi verrà al gazebo“.

Ricordiamo che la Villetta S.M delle Beatitudini di parco degli Aranci, insieme a quella di via Arno e villa Giaquinto, 3 villette “liberate” fanno parte dei beni comuni, sono curate e gestite da volontari di ogni età e nazionalità che organizzano al loro interno anche laboratori per bambini e ragazzi, rassegne cinematografiche e concerti, mercatini e spettacoli teatrali.

Sono dei veri luoghi di aggregazione, di svago e di educazione, mirati all’inclusione sociale e alla cura del verde attraverso la cittadinanza attiva. Grazie ai volontari la città sta prendendo un’altra forma: più inclusiva, più vivibile, più bella.

E sabato 19 dicembre ci sarà anche la possibilità di decorare un albero all’interno della villetta, dunque chi vorrà potrà portare in dono anche una decorazione, pur se fatta in casa ad esempio i lavoretti dei bambini, per decorare insieme l’albero. I volontari e i residenti insieme per mantenere la magia del Natale.