Al via la giornata di formazione per i Nuclei di Protezione Civile della Valle di Suessola

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

L’iniziativa dell’amministrazione comunale di Cervino

Fissati per la giornata di sabato 23 luglio i corsi di formazione professionale gratuiti aperti a tutti i volontari dei Nuclei di Protezione Civile della Valle di Suessola. L’iniziativa, messa in campo dal sindaco Giuseppe Vinciguerra e dall’Amministrazione Comunale di Cervino, sarà aperta anche alla partecipazione delle Amministrazioni dei cinque Comuni limitrofi – Arienzo, San Felice a Cancello, Santa Maria a Vico, Maddaloni e Valle di Maddaloni – e ai membri dell’U.N.A.C., in vista di una più intensa collaborazione tra le due organizzazioni di volontariato.

Quattro i temi affrontati da docenti accreditati dalla Regione Campania: legge n. 81/08 e s.m.i., compresi i relativi aggiornamenti, in materia di tutela e sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro; Protezione Civile, con i relativi aggiornamenti; antincendio e rischio alto, sia teorica che pratica, con i relativi aggiornamenti; norme comportamentali dei volontari.

AUTOMORRA

In particolare, le lezioni saranno tenute dal dott. Nino Fiorillo, dal caposquadra VV. FF. Domenico Farina e dal presidente della delegazione U.N.A.C. dott. Gaetano Letizia. I corsi si svolgeranno presso il Plesso Capasso, in località Messercola, dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30, con una pausa pranzo offerta dall’Amministrazione.

“I volontari sono una grande risorsa per il territorio e per la comunità – ha dichiarato l’assessore alla Protezione Civile Francesco Piscitelli – così come costituiscono un punto di forza la buona volontà e la motivazione.

Tuttavia, senza un’adeguata attività di formazione e di aggiornamento, mancherebbe un elemento fondamentale del supporto che ci viene garantito, che consiste nella preparazione, nella capacità di fronteggiare qualsiasi circostanza o imprevisto e, ancora, nell’autonomia di svolgimento dei compiti assegnati.

Pertanto, l’attivazione di tali percorsi ci consentirà di attuare una pianificazione strategica dell’impegno dei nostri volontari, consentendo anche di spendere meglio le loro rispettive capacità e il loro tempo.

Questi sono i motivi per cui attribuiamo un’importanza decisiva alla formazione continua, cercando, inoltre, di renderla fruibile a quante più persone possibile, coinvolgendo i Nuclei che operano nei Comuni vicini e altre organizzazioni di volontariato, come l’Unione Nazionale Arma dei Carabinieri, con cui abbiamo già avuto modo di sperimentare questa sinergia con ottimi risultati, in uno spirito di cooperazione collettiva che riteniamo non debba mai mancare.

Questa sarà la prima di una serie di iniziative che intendiamo portare avanti, seguendo questa precisa direzione e queste finalità”. Le adesioni, pervenute entro il termine di scadenza indicato ovvero il 15 luglio scorso, sono state circa cento. A tutti i partecipanti, al termine della giornata formativa, sarà rilasciato un attestato.