Al Vinitaly di Verona 29 aziende provenienti dalla provincia di Caserta

Provincia di Caserta – Al via nella giornata di domenica 15 aprile a Verona Vinitaly 2018, una delle fiere più importanti al mondo per quanto riguarda il mondo del vino. Una 52esima edizione che è iniziata all’insegna dell’ottimismo dati gli ottimi progressi fatti registrare dall’Italia recentemente. Il nostro Paese oltre a produrre ottimi vini, come è noto, ha fatto grossi passi avanti negli ultimi tempi per quanto concerne l’export.

La Campania si è ritagliata uno spazio importante al Vinitaly, presentandosi in Veneto, la regione del vino per eccellenza, con ben 182 aziende in arrivo dalle diverse province e accompagnate dalle rispettive Camere di Commercio. Diverse le eccellenze vinicole in esposizione all’interno del padiglione Campania: tra queste la Falanghina del beneventano e dei campi flegrei, il Piedirosso, il Falerno del casertano, il Pallagrello, l’Aglianico, la Coda di Volpe etc.

Come riporta il quotidiano “Il Denaro”, il record di produttori presenti alla fiera di Verona spetta alla provincia di Avellino, presente con 71 aziende: seguono Benevento (36), Caserta (29), Napoli (26) e Salerno (20).

Le aziende che partecipano con la Camera di Commercio di Caserta sono Aia delle Monache, Telaro, I Borboni, Nugnes Vini, Galardi, Cantine Caputo, Volpara Azienda Agricola, Medulla Excellence of traditional Italian Taste, Cantina Trabucco, Vestini Campagnano Poderi Foglia, Masseria Felicia, Tempio di Diana, Vigne Chigi, Nanni Copé, Porto di Mola, Alois, azienda agricola Castello Ducale, Masseria Campito, Viticoltori Migliozzi, Cantina Dilisandro, La Masseria di Sessa, Sclavia, azienda agricola Francesco Luongo, Bianchetti Rossini Winery, Antropoli Agricola, Collefasani Cantine, Tenute Bianchini, Vitis Aurunca, Gennaro Papa.