“All You Need is Love”, L’Angelo degli Ultimi, Attivi e Solidali e Meshy insieme per formare al volontariato

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Inaugurazione ufficiale per All You need is love, il programma europeo che supporta l’iniziativa dei “Corpi Europei di Solidarieta’”

Lunedì 3 luglio erano presenti presso la struttura di accoglienza Casa del Sorriso di Via Mondo, Antonietta D’Albenzio, presidente de L’Angelo degli Ultimi, il Vescovo di Caserta Pietro Lagnese, Don Antonio di Nardo, parroco delle comunità di Casolla, Mezzano, Piedimonte e Staturano e già volontario attivista dell’associazione, Cristiano Buonocore responsabile dell’associazione Meshy, organizzazione di volontariato che mira a promuovere la cultura locale e la cittadinanza attiva, ed i rappresentanti dell’associazione Attivi e Solidali profondamente inseriti nel tessuto sociale di Caserta e operativi sul territorio su più fronti.

Abbiamo dato il via a questo progetto con i ragazzi Attivi e Solidali – racconta Antonietta D’Albenzio – convinti che volontari non si nasce ma si può diventare, imparando dagli altri prima di noi e acquisendo una nuova sensibilità a supportare le sofferenze del nostro prossimo.

glp-auto-336x280
lisandro

Ringraziamo il Vescovo Pietro con Don Antonio Di Nardo per la visita a sorpresa ai nostri fratelli clochards. Grazie per i doni che hanno portato e l’ascolto che hanno donato a tutti noi. Il Vescovo ha visitato la struttura, i vari ambienti e il nostro giardino curato dai nostri ospiti. Grazie di vero cuore Vescovo Pietro e grazie al nostro don Antonio per l’affetto e l’amore per gli ultimi”.

Questo evento – spiega Cristiano Buonocore – è un progetto europeo, come anticipato, sostenuto dal programma corpi europei di solidarietà ed è gestito da L’Angelo degli ultimi per coinvolgere alcuni ragazzi svantaggiati a formare una propria sensibilità solidale aiutando i senzatetto, in particolare attraverso il dialogo ed il supporto morale.

Come si può immaginare queste persone non hanno tanto bisogno di cibo, che non gli manca, e volendo possono anche trovare un posto per dormire, quello che invece realmente gli manca è l’essere riconosciuti come esseri umani, attraverso il dialogo, il confronto”.

I ragazzi che fanno parte del programma sono seguiti da uno staff che li guida e li indirizza e, aiutando gli amici senzatetto in realtà ricevono essi stessi benefici, ecco perchè all you need is love, ciò di cui hai bisogno è amore, il titolo di questo progetto.