All’Enoteca provinciale presentazione del libro della Maruzzelli: “Andare per le vie della seta”

L'autrice Maria Giuseppina Muzzarelli
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Caserta, mercoledì 23 novembre 2022 ore 17,00 Enoteca Provinciale via C. Battisti 50

Con l’autrice di Maria Giuseppina Muzzarelli (docente dell’Università di Bologna) intervengono: Stella Eisenberg, scrittrice, Raffaele Cutillo, architetto e Gustavo Ascione, Consorzio Textile Coordina Pasquale Iorio, le Piazze del Sapere. Con i Saluti del Comune di Caserta.

Libro. Quella della seta, nel nostro paese, è una storia di ideazioni e di sperimentazioni, dove si uniscono naturalità, capacità tecnica, sacrificio e gusto per la bellezza: il cuore del «made in Italy» Un lunghissimo filo di seta collega idealmente, sin dall’XI secolo, il Sud con il Centro e il Nord Italia, l’Est con l’Ovest, Bisanzio con Palermo e Catanzaro, Lucca con Genova e Venezia e poi con Bologna, Firenze, Milano.

L’itinerario lungo le vie italiane della seta parte dal Meridione dove la seta arrivò da Bisanzio, a sua volta giuntavi dalla Cina. Dobbiamo ai Bizantini l’avvio della coltivazione del gelso e l’allevamento del baco in Calabria, attorno all’anno Mille, e agli Arabi la tessitura serica in Sicilia, attestata nel XII secolo.

L’arte della seta approdò poco dopo a Lucca, dove nel tempo conversero abili filatori e tessitori e da cui altrettanti ne partirono, ingaggiati da altre città attratte dalla produzione di un bene tanto prezioso quanto ben remunerato. Broccati, velluti, veli ornarono corti e residenze d’Europa, facendo della produzione serica italiana un’eccellenza.