AltroConsumo lancia la class action contro Autostrade: come ottenere 220 euro di risarcimento

Perché Altroconsumo chiede un risarcimento?
Nel corso degli anni è aumentato il costo dei pedaggi su tutta la rete autostradale italiana, a fronte di un calo degli investimenti sempre più evidente di anno in anno.

Circa 4,3 milioni di viaggiatori percorrono ogni giorno la rete autostradale italiana con oltre 50 milioni di km percorsi nel 2019. Negli ultimi anni i pedaggi autostradali sono aumentati del 28 a fronte di investimenti in continuo calo ogni anno.

Autostrade ha risparmiato sulla manutenzione obbligatoria, aumentando i pedaggi e i disagi sulla rete autostradale. La manutenzione tardiva e mal gestita degli ultimi 2 anni ha creato ulteriori disagi.

Altroconsumo ha quindi avviato l’iter procedurale e legale per lanciare una class action nazionale e chiedere subito giustizia, e ottenere insieme 220€ di risarcimento medio.

Fonte: Istat e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, DG Vigilanza sulle concessionarie autostradali. Relazione sulle attività 2018.

Che cosa fare?
Altroconsumo si schiera ancora una volta dalla parte dei consumatori con una Class Action per chiedere ad Autostrade un risarcimento per gli anni di inefficienza a fronte di un aumento dei pedaggi sempre più elevato.

Chi può partecipare?
Tutti i consumatori che hanno pagato almeno un pedaggio autostradale negli ultimi 10 anni.

Come funziona?
Iscrizione – https://autostrade.altroconsumo.it/?partnerkey=leadkong&utm_source=leadkong&utm_medium=dem&utm_campaign=ca-autostrade_v2

“Lascia il tuo numero, un operatore ti contatterà per l’iscrizione. La tua privacy è protetta al 100%. I nostri legali seguiranno l’azione senza nessuna spesa legale aggiuntiva

RISARCIMENTO
In caso di vittoria, sarai ricontattato per ottenere il risarcimento che ti spetta. Unisciti gratuitamente alla Class Action e fai valere i tuoi diritti! SIAMO GIÀ IN: 65.000″.