Ancora un colpo della ruota squarciata a Caserta, questa volta colti sul fatto malviventi in fuga

SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

E’ successo questa mattina nel parcheggio dell’MD Store a via Borsellino a Caserta. I malviventi hanno provato a mettere in atto l’ormai famigerato colpo dello squarcio, con il quale inducono l’autista a scendere dall’auto per verificare il danno alle ruote mentre i malintenzionati rubano tutto quanto possibile all’interno dell’abitacolo.

Il fatto nella parte antistante il supermercato, proprio davanti il Bar Coffee & Services. Un uomo di una certa età ha parcheggiato la sua auto, una Renault ed è normalmente entrato all’interno per effettuare la propria spesa, tutto in un quarto d’ora non di più.

L’avventore munito di borsello e buste della spesa è poi uscito dal supermercato ed ha fatto per rientrare nella sua auto, quando si è accorto di un movimento strano, affacciandosi ha notato un giovane uomo inginocchiato con una specie di cacciavite che armeggiava accanto alla ruota, ha gridato e questi è immediatamente scappato montando all’interno di un’altra auto di colore nero con alla guida un giovane che lo attendeva.

I due si sono dati alla fuga non riuscendo a rubare nulla dall’auto che avevano preso di mira. “Non hanno preso niente – ci ha raccontato la vittima – ma comunque il danno è fatto, la ruota è squarciata, e se non era per il gestore del bar, il signor Michele che mi ha aiutato prontamente, sarei anche rimasto a piedi senza sapere come fare per ritornare a casa. Comunque è un bel danno una ruota da cambiare sono almeno 200 euro, disgraziati”.

Mi ha avvisato la mia barista – riferisce Michele, responsabile del punto ristoro – c’è qualcuno che ha bisogno di aiuto, ha detto, indicandomi l’uomo all’esterno che girava su stesso senza sapere cosa fare. Io purtroppo non ho visto nessuno, il fatto era già accaduto, ma mi sono sentito in dovere di dargli una mano e l’ho aiutato a cambiare la ruota.

Purtroppo non è la prima volta che succede, queste cose stanno accadendo sempre più spesso, prendono di mira una persona e questo fa pensare che sono già all’interno del parcheggio per studiare la situazione, e quando questa è scesa gli lacerano una delle gomme o almeno due, per costringere il malcapitato a scendere, così uno dei due è libero di entrare di soppiatto nell’auto e arraffare il borsello o qualche altra cosa”.

Questi microcrimini ormai sono all’ordine del giorno, sui social sono numerose le segnalazioni che indicano i parcheggi maggiormente colpiti, come quello dell’Eurospin di Via Appia a Caserta, il Lidl sempre a via Borsellino, l’Eurospin di via Brunelleschi.

Assurdo è che i responsabili dei supermercati, avvisati dai clienti, hanno addirittura rinvenuto le immagini registrate del fatto, proprio mentre veniva compiuto il reato, e le hanno mostrate ai Carabinieri, che però a quanto pare ancora non hanno messo a punto una qualche strategia di controllo per il fatto in essere.

Sono andata personalmente ad avvisare i responsabili dell’Eurospin di Parco degli Aranci – ci racconta la signora Rosaria Cerrota – le loro telecamere hanno registrato il fattaccio con relativo responsabile ma nonostante la loro denuncia ai Carabinieri sino ad oggi nessuno di loro si è degnato di prendere visione dei nastri.

Inoltre, nonostante abbiano chiesto un sorvegliante, Roma ha risposto che non potrà farlo fin quando i Carabinieri non prenderanno visione dei nastri e quindi denunciare a loro volta il reato”.

Insomma il cittadino come si deve difendere?