“Andrà tutto bene”: Elisa e Tommaso Paradiso compongono un brano per aiutare la Protezione Civile (VIDEO)

Andrà tutto bene

Tanti sono gli artisti che, in questo periodo di emergenza mondiale, stanno dando il proprio prezioso contributo per incoraggiare tutti coloro che stanno lottando contro il coronavirus, sia all’interno che all’esterno delle proprie abitazioni.

Tra questi, ci sono i cantanti, che ogni giorno, sui vari canali social, postano immagini, video in diretta e performance inedite di canzoni conosciute ed amate dal pubblico e tratte dal loro ricco repertorio.

C’è anche chi va oltre, stupendo i fan con il proprio cuore grande. È il caso di Elisa e Tommaso Paradiso, che hanno scritto una canzone i cui proventi saranno destinati ad una campagna di raccolta fondi per la Protezione Civile. È proprio sulle note della loro canzone che il Mibact lancia ‘Andrà tutto bene’.

Un ringraziamento a Elisa e Tommaso Paradiso; la loro canzone è un atto di generosità nei confronti della Protezione Civile”. Così il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, nel giorno in cui è stato pubblicato il primo spot della nuova campagna. Il brano inedito s’intitola proprio “Andrà tutto bene” ed è stato composto dai due cantanti, in diretta Instagram con i loro fan, in questi giorni di isolamento. Non poteva esserci risposta più bella all’appello fatto dal ministro Franceschini agli artisti italiani; un gesto che contribuisce concretamente a trasformare queste giornate così difficili in momenti di dialogo, di vicinanza e di impegno a favore di quanti sono in prima linea per contrastare gli effetti negativi del Covid–19.

Gli artisti, tutte le società editoriali e discografiche e le collecting coinvolte, rinunceranno ai propri proventi che saranno totalmente devoluti alla Protezione Civile, rafforzando così l’iniziativa di beneficenza.

La canzone di Elisa e Tommaso Paradiso avvolge tutto il mondo in un abbraccio virtuale, composto da milioni di note. Ecco alcuni versi di una canzone che è già nel cuore di tutti:

Ritornerà
l’abbraccio tra la gente
e il sole sulla pelle ritornerà
la libertà
di urlare ad un concerto
come abbiamo sempre fatto
a un tratto guardarsi negli occhi per poi dire
Andrà tutto bene
andrà tutto bene […]”.