Nuovo anno sportivo per il Rugby Clan di Santa Maria C.V., riconfermato Mr. Pirro

 Al Rugby Clan si riparte con un nuovo anno sportivo. Tutto pronto per il tesseramento, il Clan cambia look, cambia il direttivo e tante sono le iniziative da proporre e calendarizzare. E’ un sogno che si riaccende, che brucia vivo, per il Rugby Clan, dopo tante difficoltà vissute durante tutto l’anno scorso. Problemi che si sono verificati a seguito di alcune defezioni che hanno impedito alla squadra u. 18 di formarsi al completo e per questo motivo si è stati costretti a rinunciare al campionato.
Intanto l’assemblea dei soci, riunitasi in numero legale, in prima e in seconda convocazione, Riconfermato alla carica di presidente il dottore Giuseppe Casino, sebbene questi avesse espresso il vivo desiderio di un ricambio, avendo egli ricoperto questo ruolo da diversi anni a questa parte. Casino si riconferma il presidente più amato.  Per questa nuova stagione agonistica lo staff organizzativo sarà composto dal presidente Casino e da Emilia De Angelis, già componente uscente del direttivo e giocatrice delle Crazy Ladies; da Valentino Pirro; Francesco Iannotta e Marcello Marassi.
Queste le tre new entry. Pirro è un punto di riferimento per i ragazzi del Rugby Clan, egli già fa parte della società sportiva da diversi anni ed è presente sul campo come allenatore. Mister Pirro ha avviato e preparato al rugby già diverse generazioni ed è uno dei coach più amati del Rugby Clan, per la simpatia, l’entusiasmo che riesce a trasmettere e la dinamicità di gioco propone che riesce a trasmettere ai suoi ragazzi.
La nomina di Iannotta e Marassi, invece, due pilastri della Seniores, la prima squadra, rappresenta una novità. La società ha espresso il vivo desiderio di inserire nel direttivo anche dei rugbisti della prima squadra in modo che questi possano farsi da  portavoce e da collante con le altre categorie per trasmettere quel senso di appartenenza ai colori Gialloblu della società. La loro nomina è stata accolta con grande entusiasmo.
Oltre al direttivo è stato approvato il bilancio di fine anno, chiuso in attivo, nonostante le tante incombenze e gli oneri che la società ha dovuto affrontare attraverso l’autofinanziamento dei componenti. Solo così si è riusciti a sostenere trasferte, terzi tempi di accoglienza delle squadre ospiti, tornei e riparare a danni economici causati da diversi furti.
Un anno in positivo tutto sommato, partito forse nel peggiore dei modi, ma il clan ha tenuto sempre ben presente ciò che veramente voleva essere ed ogni cosa è stata fatta di conseguenza. Il lavoro presso gli istituti comprensivi e superiori fatto dalle Crazy Ladies, insieme ad Alessio Villano, Giuseppe Sticco, Paolo Di Pinto, ha fatto arrivare diversi ragazzi da formare nuove categorie.
Si è formata anche la squadra femminile u.16 le Blue Roses che mancava da anni. Per non parlare dei progetti di inclusione per disabili, in particolare dei ragazzi autistici. Un anno ricco, pieno di sogni di goliardia, di fatica, di entusiasmo, di voglia di far girare la palla, per girare il mondo.
Un anno vissuto intensamente che vede il Rugby Clan ancora impegnato per questo mese di luglio non solo sul campo, ( è stata ospitata la squadra dell’Argentina per le Universiadi 19) ma anche in spiaggia con diversi impegni domenicali sulle spiagge del Tirreno da parte delle Blue Roses, da parte della Seniores e anche degli Old.
Loading...