“Approdi 2020” al Nostos di Aversa: il teatro diventa bus di sorprese

Sabato 18 gennaio, alle ore 21, va in scena il secondo appuntamento della rassegna “Approdi 2020” del Nostos Teatro di Aversa: “Cabaret”, una coproduzione BusTheater e Macadam, cantiere delle arti viaggianti.

Il Nostos Teatro si trasforma in un grande bus pieno di sorprese: ogni stanza e antro si fa teatro. Lo spettacolo, ormai parte del teatro del Bus Theater, nasce dal desiderio di indagare il sentimento della “festa sull’orlo della catastrofe”, attraverso l’approfondimento e la rielaborazione di un genere mai tramontato, dalle infinite possibilità combinatorie: il Cabaret o varietà.

Questo inteso come spettacolo totale ed essenziale allo stesso tempo, che tutto e tutti comprende, dal circo al teatro, dai freaks alla tradizione della Napoli ottocentesca dei Cafè Chantant, alla suggestione dei Cabaret “da bettola” tedeschi di inizio ‘900.

Mentre fuori cresceva l’enorme spettro della seconda guerra mondiale, dentro i Cabaret l’euforia e l’ebbrezza impazzavano, quasi a inneggiare la nuova epoca. Anche adesso l’umanità sembra sull’orlo di un qualche baratro, lo spettro di un’apocalisse globale si affaccia oggi come allora sull’umanità.

Un’umanità che intanto invece ha voglia di ridere, godere, non pensare, sentirsi o essere libera. Una grande, esagerata, grottesca, misera folla di artisti di burlesque, teatro, giocoleria, acrobatica aerea, attori, saltimbanchi, burattinai vi stupiranno sul palcoscenico del gran carrozzone Bus Theater.

“Lascia per strada le amarezze, qui dentro la vita è meravigliosa. Vieni a festeggiare vecchio amico, vieni al Cabaret!” questa è l’atmosfera che attende lo spettatore al Nostos Teatro.

Prossimo spettacolo al Nostos Teatro: domenica 15 febbraio, la Compagnia Esposti porta in scena “Di questa vergognosa tenerezza”.