Approvato il progetto per la riqualificazione dello stadio di baseball, softball e tiro con l’arco di San Clemente

Credit ph. Reggia Caserta baseball softball
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

Caserta. La Giunta Comunale ha approvato il progetto definitivo di riqualificazione, adeguamento e rigenerazione dell’impianto polivalente outdoor di San Clemente, nel quale si praticano tre discipline sportive: baseball, softball e tiro con l’arco. Il finanziamento, il cui importo è pari a 500.000 euro, rientra nell’ambito dei fondi legati al PNRR e destinati allo sport e all’inclusione sociale.

Il progetto prevede la realizzazione di importanti interventi, che renderanno la struttura molto più moderna e funzionale e adeguata ad ospitare competizioni di livello nazionale e non solo.

lapagliara
lucabrancaccio
glp-auto-336x280
previous arrow
next arrow

In primo luogo, è programmata una completa revisione della tribuna, la cui capacità è di 1500 posti a sedere e sulla quale verrà posizionato un impianto fotovoltaico.

È previsto, poi, il ripristino dell’impianto elettrico e di illuminazione, oltre al rifacimento dei servizi igienici e la ritinteggiatura e la sistemazione delle recinzioni, dei cancelli e di tutte le opere in ferro.

Con questo progetto – ha spiegato il Sindaco di Caserta, Carlo Marinorecuperiamo una struttura storica della città, di eccellenza, che potrà tornare ad essere teatro di eventi sportivi di primissimo livello. Si tratta di un altro passo importante che rientra nel nostro
piano di sviluppo dell’impiantistica sportiva, che dovrà assicurare gli spazi necessari allo svolgimento di attività agonistiche e ricreative. Il baseball e il softball rappresentano attività storiche per la città di Caserta e in particolare per la frazione di San Clemente, alla quale intendiamo destinare grande attenzione”.

Con questo finanziamento ottenuto per il campo di baseball, luogo simbolo di intere generazioni di casertani, – ha aggiunto l’Assessore ai Lavori Pubblici, Massimiliano Marzorecuperiamo un’area urbana strategica al fine di favorire l’inclusione e l’integrazione sociale. Purtroppo, San Clemente è una frazione che è stata trascurata negli anni, per questo motivo stiamo lavorando incessantemente per ridarle centralità.

A tal proposito abbiamo già predisposto un piano per la frazione che vedrà sorgere altre strutture sportive e ricreative”.