Arcadia Ritrovata presenta “Devozione e musica strumentale del Barocco” nel Duomo di Casertavecchia

Devozione e musica strumentale del Barocco

«Devozione e musica strumentale del Barocco». È il titolo dello spettacolo dell’ensemble barocco “Arcadia Ritrovata” protagonista domenica 28 novembre alle ore 19 nel Duomo di Casertavecchia.

L’evento fa parte della rassegna «Ripartiamo dal teatro», promossa dagli assessorati alla Cultura e ai Grandi Eventi del Comune di Caserta e finanziata dalla Regione Campania (POC Campania 2014-2020), in programma fino al 30 novembre. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti con prenotazione su www.eventbrite.it. L’accesso agli eventi è consentito agli spettatori muniti di green pass e di mascherina.

Il concerto si articola intorno a tre grandi compositori del barocco italiano, ossia Arcangelo Corelli, Antonio Vivaldi e Giovanni Battista Pergolesi, eseguiti dai violinisti Marco Rozza e Dario Patti, dalla violista Veronika Bullyer, dalla violoncellista Gaia Ferrantini e dalla continuista Rosa Iannelli. Offrirà la propria voce alle pagine di Pergolesi il contralto Domenica Pennacchio.

Il programma prevede la sonata a tre op. 3 n. 1 di Corelli, la sonata a tre op. 1 n. 3 di Vivaldi e il “Salve Regina” in fa minore di Pergolesi. L’ensemble barocco casertano in occasione della prima domenica d’Avvento eseguirà anche delle pagine del repertorio classico natalizio del territorio.

L’iniziativa è da ascrivere nell’ambito delle attività di promozione della Proloco Casertantica e del Comune di Caserta, della Parrocchia di San Michele Arcangelo di Casertavecchia e dell’associazione culturale musicale “Arcadia ritrovata”.