Arrestati tre minorenni per la rapina di Santo Stefano: per 80 euro la vittima fu aggredita con bastoni legati da una catena

Nunchaku

Stamattina i Carabinieri della Stazione di Maddaloni, coadiuvati da personale dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Maddaloni, hanno eseguito tre fermi di iniziativa nei confronti di tre minorenni, un diciassettenne, un sedicenne ed un quattordicenne, ritenuti gravemente indiziati del reato di rapina aggravata in danno di un quarantunenne.

Le indagini sono partite immediatamente dopo che la vittima, aggredita fisicamente dai tre prevenuti, si portava autonomamente presso il nosocomio di Maddaloni ove veniva curata per lesioni al capo prodotte mediante l’utilizzo di due bastoni legati tra di loro da una catena, giudicate guaribili in 20 giorni.

La persona offesa, presso la Stazione di Maddaloni, esponeva come nel tardo pomeriggio del 26 dicembre scorso si fosse incontrato, mentre era a bordo della sua vettura, con uno dei tre minori lungo una strada che collega Maddaloni con Cancello Scalo.

Con un’espediente il ragazzino faceva si che la vittima si spostasse in una zona limitrofa ove veniva aggredito fisicamente dai tre soggetti e costretto a consegnare la somma di 80 euro.

Il denunciante, attraverso un immediato riconoscimento fotografico, unito al successivo sequestro operato dai militari sia dell’arma utilizzata che degli indumenti indossati durante l’aggressione, consentiva di fare luce sulla vicenda permettendo di acquisire univoci indizi di colpevolezza nei confronti dei suddetti.

I fermati sono stati condotti su disposizione dell’AG dei minori di Napoli presso l’IPA dei Colli Aminei.