Arrestato il giovane pirata della strada accusato di avere investito ed ucciso il carabinere Antonio Montaquila

L’automobilista accusato di avere investito ed ucciso il carabiniere Antonio Montaquila è stato arrestato la scorsa notte, si tratta di un 21enne di Capua. Il giovane pirata della strada è risultato positivo al test per l’uso di sostanze stupefacenti.

Il Maresciallo dei Carabinieri Antonio Montaquila aveva 38 anni ed era in servizio presso la Stazione dell’Arma di Formicola. Il militare è stato investito mentre faceva jogging a Capua ed è morto sul colpo.

Originario di Vairano Patenora, Montaquila era stato trasferito da poco dalla Compagnia di Capua alla stazione di Formicola, dove avrebbe dovuto svolgere il ruolo di vice-comandante. Montaquila lascia la moglie e un figlio di 6 anni. Grande commozione tra i colleghi che lo ricordano come un lavoratore serio che si faceva rispettare e ben volere da tutti.

La Polizia Stradale sta tuttora indagando sulla dinamica dell’incidente avvenuto intorno alle ore 19:00 di martedì 22 settembre. Allo stato attuale pare che il giovane di Capua abbia perso il controllo della vettura mentre guidava a velocità sostenuta e sia finito sul marciapiede dove in quel momento stava correndo Montaquila.