Arriva il grande freddo. Appello dell’AIDAA ai sindaci: aprite i dormitori ai clochard con cani

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

In questi giorni avremo notevoli di temperature che nelle città e nelle regioni del nord arriveranno fino a sei gradi sotto zero nelle prossime notti

Molti comuni e città hanno attivato i piani anti freddo e aperto centinaia di posti letto per poter fare in modo che i clochard ed i senza casa possano ripararsi dal grande freddo che inizia in questi giorni e che sarà sicuramente presente per  i prossimi mesi.

Ma purtroppo in molte città non ci sono posti per gli oltre 3.000 clochard con cani al seguito, di questi la stragrande  maggioranza è concentrata nelle grandi città di alcune regioni quali la Lombardia, il Lazio, la Campania, il Piemonte, per concludere con Emilia e Calabria e purtroppo sono in aumento le donne che vivono con i loro cani per strada, un aumento che si può vedere girando per le città.

glp-auto-336x280
lisandro

Cosa fare per i clochard con cani per proteggere loro ed i pelosi dal grande freddo in arrivo? Da sette anni l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente si occupa di loro con interventi di aiuti mirati legati sopratutto alla distribuzione di cibo ma anche proponendo ogni anno si rivolge agli enti locali, alle parrocchie ed alle persone buone perchè aprano sia dei posti letto riservati ai clochard specialmente per le donne con i cani al seguito.

“Bisogna conoscere la logica con la quale si muovono queste persone che molto spesso non lasciano il loro giaciglio per paura che lo stesso posto venga poi preso da altri clochard e quindi perdere la raccolta quotidiana di elemosina per questo – scrivono gli animalisti- è importante sia fornire loro si indumenti pesanti che di coperte dove possono trovare riparo i cani, ma il nostro appello è rivolto alle parrocchie ed alle amministrazioni pubbliche perchè queste persone possano rifugiarsi con i loro quattro zampe.

Certo tra loro ci sono persone che amano e vivono per i loro cani – continua la nota AIDAA- ma anche chi i cani li usa per raccogliere soldi, ma noi dobbiamo pensare in particolare ai quattrozampe ed in attesa di scovare gli aguzzini di cani che si nascondono tra i veri clochard cerchiamo di dare una mano per aiutare i pelosi che non hanno alcuna colpa ma solo freddo“.