Arriva «Terre di Gusto», nuovo mensile freepress dedicato al food&wine in Campania

Caserta – Il mondo del food di Terra di Lavoro ha un nuovo testimone, il periodico Terre di Gusto. Sedici pagine a colori e cinquemila copie in distribuzione gratuita ogni mese raccontano l’agroalimentare, l’enogastronomia e la cultura di tutto ciò che è cibo nella provincia di Caserta con uno sguardo aperto verso tutte le produzioni tipiche campane e del Mezzogiorno.

Nato dal felice incontro tra Carlo Iacone – unico consigliere nazionale Fisar del meridione – e del giornalista Gianrolando Scaringi con Carlo Scatozza e Fabrizio Arnone, anch’essi giornalisti, Terre di Gusto nasce con l’intento di raccontare storie note e meno note di eccellenza agroalimentare nella provincia di Caserta.

«Vogliamo cambiare il modo di guardare al mondo del food ed, in particolare, al mondo del food a noi più vicino, casertano – commenta Carlo Iacone – e lo facciamo senza girarci intorno, arrivando tra le mani dei lettori con una proposta nuova e stimolante, un mensile da leggere con calma, da portare a casa e da sperimentare attraverso le ricette e le proposte di buon bere e buon mangiare in Terra di Lavoro».

Già in distribuzione nelle strutture ricettive e nei principali punti di interesse della provincia, il numero di ottobre di Terre di Gusto è dedicato alla vendemmia ed all’universo castagna con una intervista a Cesare Avenia, presidente di Vitica – Consorzio di Tutela dei Vini Casertani – ed uno speciale dedicato alla XLIII edizione della frequentatissima Sagra della Castagna di Roccamonfina.

Il racconto di Tre Farine apre la rubrica dedicata alle eccellenze del mondo della ristorazione mentre l’ampio speciale dedicato al Parco Regionale del Matese – guidato da Vincenzo Girfatti – anticipa la presenza dell’offerta turistica, naturalistica ed agroalimentare dell’area parco dal 17 al 19 ottobre nella vetrina di Spazio Campania a Milano.

Chiude la rivista uno spazio dedicato al torrone ed al mondo della Mela Annurca Campana Igp, tra ricette e utilizzi nella nutraceutica. Ma non finisce qui, nelle sedici pagine anche tante altre notizie dedicate al grande pubblico degli amanti del food&wine, ma anche e soprattutto ai tanti turisti e visitatori proponendosi come piccola guida pratica dei luoghi delle eccellenze di Terra di Lavoro.

Il numero zero – consultabile anche sul web all’indirizzo www.terredigusto.it – gode dell’editoriale e di uno speciale contributo a firma di Annibale Discepolo, decano del giornalismo food campano, di un ampio panorama sul vino campano a cura del sommelier Mariano Penza – delegato Fisar di Caserta – e di una speciale ricetta della tradizione proposta da Rosa Fusco, presidente della Pro Loco «Casali del Carolino».