Art Days – Napoli Campania, la Reggia di Caserta partecipa con la collezione Terrae Motus

Andy Warhol Fate Presto
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

La Reggia di Caserta partecipa alla seconda edizione degli Art Days – Napoli Campania accendendo i riflettori sulla collezione Terrae Motus!

Per ricordare il terremoto che il 23 novembre del 1980 scosse la Campania dal 24 al 27 novembre, ogni giorno alle 16, il Museo del MiC proporrá visite tematiche sulle opere della collezione (per un massimo di 15 persone per ciascun turno), nel corso delle quali i visitatori saranno accompagnati dal personale del Museo. Le visite di approfondimento, della durata di circa un’ora, saranno incluse nel costo ordinario del biglietto/abbonamento al Museo (fatte salve agevolazioni e gratuita come per legge), acquistabile su TicketOne oppure in sede.

Per prenotarsi (fino a esaurimento posti) è necessario scrivere all’indirizzo re-ce.valorizzazione@cultura.gov.it, indicando la data desiderata tra il 24, 25, 26 e 27 novembre, attendendo conferma di prenotazione. Terrae Motus, la grande collezione d’arte contemporanea donata da Lucio Amelio alla Reggia di Caserta, è nata dopo gli eventi sismici che il 23 novembre 1980 devastarono la Campania e la Basilicata.

Nell’ambito degli Art Days 2022, la Reggia di Caserta parteciperà a “Sostenibilità e accessibilità nel sistema dell’arte”, uno dei quattro talk organizzati dal Team Art Days. L’incontro, a ingresso gratuito, si svolgerà il 24 novembre dalle 16:30 alle 18:30 al Quartiere Intelligente (Scala Montesanto 3, Napoli). Sostenibilità, impatto ambientale e accessibilità sono da tempo entrati a pieno titolo nell’agenda e negli approcci di vari settori, dal privato al pubblico al settore governativo.

Programma del talk

Saluti in apertura

Maria Cristina di Stasio – fondatrice di Quartiere Intelligente Modera Adriana Rispoli – Curatrice indipendente, Coordinatrice Public Program Padiglione Italia 59.Biennale di Venezia, PhD candidate Art&Sustainability (Universita degli Studi di Salerno) Relatori Valeria Bottalico – Progettista indipendente di strategie di audience engagement, Referente attività educative (Ocean Space, TBA21-Academy) e Curatrice di percorsi tattili (Collezione Peggy Guggenheim, Venezia) Camilla Bove – Gallery Associate (Thomas Dane Gallery) e Co-fondatrice di Gallery Climate Coalition Italia Martina Ercolano – Ricercatrice di Pedagogia generale e sociale e Docente di Educazione museale(Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Napoli) Eugenio Giliberti – Artista Vincenzo Mazzarella – Funzionario del Servizio valorizzazione, educazione e mediazione (Reggia di Caserta)