Asilo nido comunale, in arrivo 270mila Euro ed iscrizioni dal 10 settembre

Caserta – Sono in arrivo importanti novità per l’asilo nido comunale di viale Beneduce, le cui iscrizioni si apriranno il prossimo 10 settembre. L’Amministrazione Comunale, infatti, ha recuperato 270mila euro di finanziamenti facenti capo al Fondo Nazionale per il sistema integrato di educazione e istruzione. Di queste risorse, 70mila euro verranno destinati all’acquisto di nuovi arredi, con il chiaro intento di rendere moderna e all’avanguardia la struttura comunale. Le restanti somme, poi, saranno impiegate per il miglioramento dell’offerta formativa, con l’apporto di professionalità in grado di far crescere ulteriormente la qualità dei servizi.

Per quanto concerne le iscrizioni (i posti disponibili sono 60, di cui 15 destinati ad appartenenti a nuclei familiari in difficoltà segnalati dai Servizi Sociali dei Comuni afferenti all’Ambito C1), le domande, che possono essere scaricate dal sito internet del Comune di Caserta, dovranno essere consegnate esclusivamente presso l’asilo nido dal lunedì al venerdì, dalle ore 09,00 alle ore 13,00 a partire dal 10 settembre, fino ad esaurimento posti.

Il contributo mensile per i posti non riservati è determinato sulla base del reddito complessivo I.S.E.E. (Indice Situazione Economica Equivalente) e comprende due fasce.  Per la fascia A (da 0 a 14mila euro), il contributo da corrispondere è di 200 euro  mensili (210 per il tempo prolungato). Per la fascia B (oltre 14mila euro), il costo è di 250 euro mensili (275 per il tempo prolungato).

“Con i fondi che siamo riusciti a recuperare – ha spiegato l’assessora alle Politiche Sociali, Maria Giovanna Sparago – saremo in grado di apportare, in tempi rapidi, degli importantissimi miglioramenti al nostro asilo nido comunale. Sia grazie ai nuovi arredi che ai provvedimenti che adotteremo in merito alla nuova offerta formativa, renderemo l’asilo nido una struttura all’avanguardia, con strumenti molto moderni che consentiranno ai più piccoli di svolgere attività di formazione nella maniera più innovativa. Già adesso il nido comunale è una struttura di grande qualità e con questi fondi riusciremo a compiere un ulteriore salto di qualità”.