Aspri d’Autore presenta “In coscienza, Virginia”, Teatro in vigna, passeggiando con la Woolf

Profilo della scrittrice Virginia Woolf
glp-auto-700x150
GIORDANI
mywell
previous arrow
next arrow

Aperiteatro dedicato a Virginia Woolf. In scena, una visione interiore della scrittrice nata da un’idea di Agnese Laurenza. Complice della suggestiva performance, in terra d’Asprinio, una speciale degustazione al calice.

Appuntamento a teatro per Aspri d’Autore: la rassegna prosegue il suo viaggio autoriale con la sezione Teatro in vigna. In scena, Io sono Virginia: performance itinerante per un evento in formula aperiteatro, in programma – presso Masseria Campito – per domenica 23 ottobre alle ore 11:00.

amica
el-paradise
sancarlolab-336-280
previous arrow
next arrow

Io sono Virginia, nell’idea di Agnese Laurenza, rielabora una visione interiore sulla poetica della scrittrice inglese, celebre per l’uso narrativo del flusso di coscienza. Uno spettacolo teatrale ideato, diretto ed interpretato da Agnese Laurenza con la partecipazione di Marina Russo, Josepha Pangia e Roberta Giuliano.

Io sono Virginia coinvolgerà il pubblico nei luoghi più caratteristici della masseria, in un incontro tra natura ed arte. Un aperiteatro d’autore, complice la terra d’Asprinio.

Si ricorda che ancora in quell’occasione si potrà visitare l’esposizione di Délicatesse: la mostra, a cura dell’artista francese Marie Hance, esplora l’universo femminile in eterno movimento tra fragilità e sogni, nella ricerca della vita. Protagoniste, le donne che nel viaggio del tempo sono state celebrate da poeti, scrittori e compositori in tutte le loro sfumature.

La mostra rientra nell’omonimo progetto – ASPRI D’AUTORE – nato in collaborazione con l’associazione Aversaturismo al fine di realizzare una serie di eventi culturali ed artistici legati ed ispirati al vino Asprinio di Aversa, autentica eccellenza rappresentativa del territorio.

L’associazione Aversaturismo, per la realizzazione di Délicatesse, ha curato la sottoscrizione di accordi di partenariato con il Comune di Aversa (Assessorato alla Cultura) e con tre istituti scolastici di Aversa – l’I.T.E. Alfonso Gallo, l’Istituto d’Istruzione Superiore Leonardo da Vinci, l’Istituto d’Istruzione Superiore A.Volta.