Assalto dei visitatori per la Notte delle Stelle, la Reggia chiude i cancelli un’ora prima

Caserta a fuoco e fiamme, direbbe con un eufemismo qualcuno, quando questa sera alle 21.50, praticamente un’ora prima dell’annunciata chiusura dei cancelli, gli addetti all’entrata della Reggia di Caserta decretano lo stop agli ingressi.

All’interno circa 2700 persone, all’esterno quasi, se non oltre 1000 in coda, per assistere allo spettacolo delle stelle nella magica notte di San Lorenzo, passeggiando, a 1 euro a persona, nei giardini del parco monumentale.

Tutta la giornata il nostro amato monumento è stato aperto gratuitamente per la visita a parco ed appartamenti ma non ha registrato, sicuramente causa il gran caldo, l’afflusso di presenze sperato.

Questa sera invece, per quanto ci si aspettasse di registrare sicuramente un bel numero di ingressi, era inaspettato però il mare di persone venute anche dalla provincia e da fuori Caserta. A dirimere il tutto soltanto gli addetti ai cancelli e due militari, che sembravano davvero pochini per quella folla scalmanata all’annunciata notizia che sarebbero stati chiusi i battenti, lasciando oltre 1000 visitatori a bocca asciutta.

La  notizia immediatamente  data e pubblicata da Peppe Rock Suppa, uno stimato influencer casertano, sulla piattaforma social di Ciochevedoincitta, la  ormai nota pagina dell’associazione di cittadinanza attiva, attraverso un video nel quale si può evincere la rabbia dei presenti.

Qualcuno grida addirittura al fallimento della gestione rivolto alla direttrice Maffei, che dispiaciuta dal cortile osservava quanto stava accadendo. Mentre la dirigenza della Reggia spaventata dall’accalcarsi della folla ai cancelli ha provveduto a chiamare gli agenti di pubblica sicurezza.

Anche sui social si è immediatamente sviluppata una discussione tra i delusi che ancora invocano l’ormai lontano Felicori e i promotori dell’era Maffei.

Molti commenti sono unanimi nel dichiarare la cattiva organizzazione relativa all’evento che non sarebbe stato accompagnato da un’  adeguata comunicazione, altri ancora dichiarano che un evento del genere avrebbe dovuto essere gratuito.

Insomma, era questa la prova del nove della stagione Maffei, l’evento testa di serie che ne decretava il benarrivata e la presentazione in qualità di manager di Palazzo Reale al territorio?

All’indomani della Notte delle Stelle sicuramente si comunicheranno numeri e motivazioni e tutti potremo capire qualcosa in più rispetto a quanto accaduto.

Noi ci saremo.