Associazione Caserta In Festa bilancio positivo per la Festa di Sant’Anna

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

È stata una festa ricca di tanta bellezza impreziosita da frangenti di profonda devozione religiosa, che ha regalato emozioni e allegria in un momento storico non semplice.

La voglia di uscire, di ritornare insieme, di socializzare, la profonda devozione alla Santa, la partecipazione ai vari momenti religiosi della festa, la presenza numerosa agli spettacoli serali, sono tutti un grande segno di speranza per la nostra cittadina.

glp-auto-336x280
lisandro

Positivo ed entusiasmante il bilancio dell’ultima edizione della “Festa di Sant’Anna, promossa dall’associazione “Caserta in festa” col patrocinio del Comune di Caserta, resa possibile solo grazie a una fitta rete di collaborazione: una vera squadra composta da persone ed enti che hanno messo a disposizione le proprie competenze e risorse perché la Patrona di Caserta fosse celebrata con sobrietà ed eleganza, nel segno della tradizione.

“Siamo ancora emozionatissimi per il momento trascorso da poco”, ha dichiarato il presidente del Comitato Feste Patronali, Claudio Milone. “La prima Festa, organizzata dal Comitato che ho l’onore di guidare, non è stata semplice.

Tanti sono stati gli attimi di scoraggiamento, ma la gioia ha prevalso su tutto e, nel complesso, possiamo dirci pienamente soddisfatti.

Alcuni sentitissimi ringraziamenti sono d’obbligo: al sindaco Carlo Marino, al vice sindaco Emiliano Casale, all’assessore alla cultura Enzo Battarra e all’assessora alla transizione ecologica Carmela Mucherino e in generale all’Amministrazione comunale per il grande sostegno offerto al Comitato.

E ancora, al vescovo della Diocesi di Caserta monsignor Pietro Lagnese, al rettore del Santuario don Andrea Campanile”.

E ancora, aggiunge: “Un sentito e profondo ringraziamento alle Forze dell’Ordine e in particolare alla Questura di Caserta che unitamente alla Polizia municipale, sapientemente guidata dal colonnello Luigi De Simone, ha gestito in maniera certosina e fattiva, con encomiabile professionalità e disponibilità, il piano di sicurezza reso ancora più complesso dalle altre concomitanti attività sul territorio.

In questo contesto un ringraziamento doveroso e sentito lo riserviamo a tutti gli sponsor che con il loro fattivo supporto hanno contribuito in maniera determinante al successo dei festeggiamenti”.

In particolare, il dottor Vincenzo Santangelo, amministratore della M.E.C.S.A.N. s.r.l. – Fabbricazione e assemblaggio di strutture metalliche, nonché consigliere regionale della Regione Campania, da sempre vicino in maniera concreta alle esigenze del territorio, ha fornito con encomiabile sensibilità istituzionale un supporto determinante all’organizzazione della Santa Messa officiata in piazza Sant’Anna alla presenza di oltre 500 persone.

Sobrio e concreto come nel suo stile il dottor Santangelo ha precisato: “Sono contento di aver potuto fornire il mio supporto a una manifestazione religiosa storica tra le più importanti della provincia di Caserta.

Sono fermamente convinto che le radici del nostro passato, le nostre antiche tradizioni non si cancellano. Cambiano, si modificano, si riscrivono e si riadattano, per conservare un inestimabile patrimonio per la nostra comunità. Il significato della Festa di Sant’Anna è importante.

Bisogna mantenere vivo il ricordo delle tradizioni: gesti, riti, omaggi, intenzioni di preghiera e intenzioni profane, che restano e si tramandano. Tramandare, ancora di più in questo periodo disorientato e incerto, ai più giovani, da una generazione all’altra, è una testimonianza viva di una cultura legata alla natura e alle stagioni, ai cicli della vita, ai riti e alla devozione religiosa.

Senza alimentare nostalgie di un passato ormai trascorso, si alimenta il ricordo delle tradizioni e di semplici e genuini valori, elemento vitale per lo sviluppo della nostra società”.

Continua Lucio Sindaco, presidente di Confcommercio Caserta: “Sostenere le iniziative, in particolar modo quelle di carattere culturale e religioso, quale la festa della santa patrona di Caserta, è un preciso dovere di un’associazione di categoria, quale Confcommercio, da sempre attenta alle istanze del territorio, tese a dare maggiore visibilità al tessuto economico e sociale della città”.

Doveroso da parte degli organizzatori il ringraziamento all’associazione culturale Zero Zero Live, membro del comitato Caserta in Festa, che si è occupata della organizzazione dei cinque giorni di eventi svolti sul corso Trieste con il loro ormai noto format “CEGUSTO STREAT FEST”.

“Gli organizzatori, Tommaso Zottolo e il direttore artistico Armando Rispoli, con grandi sacrifici anche personali, sono riusciti a far risalire l’orgoglio e la risonanza di questa manifestazione riportando la festa principale sul corso Trieste”.

I fedeli del santuario di Sant’Anna e l’Associazione Accollatori Sant’Anna “hanno operato in perfetta sinergia e unione di intenti per l’organizzazione di tutte le attività religiose, contribuendo in particolare alla riuscita della tradizionale processione che ha visto una partecipazione numerosa del popolo casertano con circa mille partecipanti”.

Una macchina organizzativa che sia i fedeli del Santuario che l’Associazione Accollatori, sapientemente guidati dal presidente Vittorio Suppa, hanno curato tutto nei minimi dettagli, sulla base delle direttive date dal rettore del santuario don Andrea Campanile il vero e silenzioso regista di tutte le liturgie religiose che hanno caratterizzato i festeggiamenti in onere della Patrona di Caserta.

Infine, un ringraziamento doveroso e sentito all’ingegnere Salvatore Fusco che con solerzia ed estrema perizia e professionalità ha curato e gestito tutti gli aspetti di sicurezza connessi a tutti gli eventi e alle attività che si sono svolte nel periodo dal 26 al 31 luglio.

Un lavoro importante e prezioso che ha consentito unitamente alla professionalità della Questura di Caserta e del Comando di Polizia municipale che tutte le attività si svolgessero in piena sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti in materia”.

Associazione Caserta in Festa