“Astronomia dai giovani”, evento gratuito al Planetario di Caserta il 21 giugno

Astronomia dai giovani, evento gratuito al Planetario di Caserta il 21 giugno
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

In occasione del solstizio d’estate, il Planetario di Caserta ha deciso di organizzare le tradizionali aperture gratuite per celebrare l’arrivo della nuova stagione.

Quest’anno, l’evento si terrà venerdì 21 giugno 2024, con due turni di visita previsti alle ore 19 e alle ore 20.15.

L’ingresso sarà gratuito, ma è importante sottolineare che saranno ammesse solo un massimo di 50 persone per turno. Pertanto, è necessario prenotare tramite il link fornito dal Planetario (https://www.planetariodicaserta.it/spettacoli/astronomia-dai-giovani-pub/?show-prenotation=1).

Gli studenti della classe 4O del Liceo Scientifico “A. Diaz” di Caserta saranno i protagonisti di questa serata speciale. Essendo specializzati in scienze applicate, metà della classe si alternerà nel guidare i visitatori lungo il percorso museale, fornendo spiegazioni e informazioni interessanti. Inoltre, dieci studenti avranno l’opportunità di presentare cinque brevi moduli di spettacolo nella cupola del Planetario. Questi moduli affronteranno argomenti affascinanti come i buchi neri, le pulsar, la vita extraterrestre, la meccanica celeste e i paradossi.

Questo evento segna la conclusione del progetto PCTO “Planetario”, che ha coinvolto gli studenti in un percorso di apprendimento e scoperta nell’ambito dell’astronomia. È importante sottolineare che questa iniziativa fa parte del progetto PNRR Planetario, finanziato dal Ministero della Cultura e promosso dal Comune di Caserta senza alcun costo aggiuntivo.

“I PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento, ex Alternanza Scuola Lavoro) sono obbligo formativo per tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado” ricorda Pietro Di Lorenzo, docente Liceo “Diaz” e responsabile del servizio educativo del Planetario, “e sono vissuti come una inutile costrizione che troppo spesso vede gli studenti partecipare come ascoltatori/spettatori passivi di azioni, frustando le loro curiosità e inclinazioni personali.”

“Per questo il Planetario, dopo una prima parte di formazione comune a tutta la classe su temi di museologia e di gestione museale, ha deciso di lasciare a ciascuno la scelta del percorso tra la comunicazione dell’esposizione museale del Planetario esterna alla cupola e l’ideazione, la progettazione e l’esecuzione in narrazione dal vivo di un modulo di spettacolo in cupola”.

“La narrazione del percorso museale è stata ulteriormente suddivisa in tre azioni” precisa la prof.ssa Carla Bassarello, docente ISISS “Buccini – Ferraris” Marcianise e da 7 anni educatrice narratrice del Planetario. “Tutti hanno sperimentato la comunicazione in presenza accogliendo i visitatori, assistendoli e guidandoli all’esplorazione interattiva del nostro percorso museale. Alcuni hanno privilegiato la comunicazione digitale per i social preparando post (con audio e immagini) su contenuti scientifici legati alla collezione museale. 6 studenti hanno scelto di perfezionare la comunicazione acquisendo competenze speciali per l’inclusione”.

Non perdete l’opportunità unica di immergervi nell’universo e nelle sue meraviglie grazie all’impegno dei giovani e alla passione per la scienza della classe 4O del Liceo Scientifico “A. Diaz”. Vi aspettiamo per una serata indimenticabile!