Atella al tempo della pandemia, il reportage di Max Russo (VIDEO)

Max Russo

Immagini a volo d’uccello, strade desolate, botteghe chiuse ma anche tanta umanità in attesa che la tempesta passi. C’è questo e tanto altro nel piccolo e delizioso reportage che racconta gli effetti desolanti della pandemia, girato in questi lunghi giorni di quarantena ad Orta di Atella dal videomaker Massimo Russo.

Fanno da sfondo alle immagini le parole di speranza pronunciate dal parroco Paolo Gaudino   o dall’infermiere in prima linea nella lotta al covid19 che lavora col medico napoletano Paolo Ascierto.



“Ho cercato di cogliere attraverso questo piccolo reportage i mutamenti della mia Città durante questa pandemia. – spiega Massimo Russo – Ho sentito l’esigenza forte di mostrare il disagio che sta vivendo, specchio del disagio che vive tutto il Paese.

Ho raccontato quello che ho visto,  negozi chiusi, strade vuote ma tanta voglia di ripartire. Alla fine arrivano le parole che raccontano meglio la forza della gente della mia terra che, anche in questo momento difficile per tutti, ha saputo stare della parte degli ultimi ed aiutare i più deboli”.