Atti vandalici a San Clemente di Caserta, le parole del sindaco Marino

Caserta – Abbiamo dato notizia questa mattina degli atti vandalici di cui si sono accorti questa mattina i cittadini residenti nella frazione San Clemente di Caserta, dove sono state distrutte alcune immagini sacre. A proposito della vicenda non sono mancate le dichiarazioni del sindaco della città Carlo Marino, che ha rilasciato un apposito comunicato stampa:

“Condanniamo l’episodio sconcertante di oggi, la vandalizzazione di luoghi e simboli che molto rappresentano per la comunità di San Clemente e siamo certi che i responsabili saranno individuati con certezza dalle Forze dell’Ordine e puniti dalla Magistratura, indipendentemente dal colore della loro pelle.

L’Amministrazione, di concerto con le associazioni locali, provvederà a contribuire al ripristino dei luoghi e a rafforzare un percorso di responsabilità collettiva, nel corso del quale con convinzione e determinazione ciascuno dia il massimo per affrontare il disagio sociale e combattere il degrado. La sicurezza e la qualità della vita dipendono, infatti, dall’impegno di ognuno, nelle istituzioni e in tutti i livelli della società civile.

Sono certo che gli avvenimenti odierni potranno farci più forti nell’impegno quotidiano necessario al bene della città. Mi auguro, infine, che nessuno possa avanzare o proporre polemiche e speculazioni, ancor più se di parte politica, sulla natura specifica dell’accaduto: Caserta non ha bisogno di questo, ma del lavoro e dell’impegno di tutti”.