Aumenta il prezzo dei carburanti in Italia: benzina quasi ad 1,7€ e diesel oltre 1,5€ al servito

Tornano ad aumentare i prezzi dei carburanti in Italia: secondo i dati di Quotidiano Energia, riportati anche dall’Ansa, Eni ha ritoccato di 1 centesimo i prezzi di benzina e gasolio mentre le medie dei prezzi, sia quelli consigliati dalle compagnie petrolifere che quelli praticati sul territorio, si muovono verso l’alto.

Il prezzo medio nazionale della benzina praticato alla pompa in modalità self-service è 1,522 euro al litro (da 1,518 rilevato sabato). Diversi marchi praticano prezzi compresi tra 1,519 e 1,536 euro al litro (no logo 1,502).

Il prezzo medio praticato del gasolio (diesel), sempre in modalità self-service, è 1,395 euro al litro (sabato 1,392). Le diverse compagnie petrolifere praticano prezzi tra 1,392 e 1,413 euro al litro e le no logo 1,374.

Per quanto riguarda il servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,663 euro al litro (contro 1,656 di sabato). I prezzi medi praticati alla pompa dalle principali compagnie petrolifere si attestano tra 1,619 e 1,728 euro al litro (no logo 1,552).

Il prezzo medio del gasolio al servito è 1,541 euro al litro (1,534 sabato). I punti vendita delle compagnie principali praticano in media prezzi compresi tra 1,495 e 1,606 euro al litro (no logo 1,424).

Il Codancons commenta così i rialzi in una nota: “L’Italia torna ai vertici della classifica dei paesi Ue dove i carburanti costano di più: mediamente nel nostro paese la benzina costa il 10,7% in più rispetto alla media Europea. Con una media di 1,522 euro al litro, l’Italia si colloca al quarto posto dopo Olanda (dove un litro di verde costa 1,674 euro), Danimarca (1,543 euro/litro) e Finlandia (1,533 euro/litro).

La situazione però si ribalta se si confrontano i prezzi dei carburanti al netto delle tasse: l’Italia, con una media di 0,50146 euro al litro per la benzina, si colloca agli ultimi posti in Europa, e il costo del carburante senza tasse risulta inferiore del 4,5% rispetto la media Ue (che è pari a 0,5252 euro al litro)”.

Assoutenti evidenzia come oggi un litro di benzina costi l’11,5% in più rispetto a maggio 2020, e il diesel l’11,1% in più. “Tradotto in soldoni, per un pieno di benzina ad un’auto di media cilindrata si spendono oggi 7,85 euro in più rispetto a 9 mesi fa e 7 euro in più per un’auto alimentata a gasolio. Su base annua l’aggravio di spesa raggiunge quota +190 euro solo di costi diretti”.