Auto rubata trasformata in un cubo di rottami ritrovata grazie al GPS

Auto rubata trasformata in un cubo di rottami ritrovata grazie al dispositivo GPS
glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Nella giornata di ieri, le forze dell’ordine hanno svolto un’importante operazione nel comune di Cervino, nel casertano. Grazie al sistema di geolocalizzazione installato su una Ford Puma rubata lo scorso 21 febbraio, è stato possibile individuare il veicolo nonostante fosse stato trasformato in un cubo di rottami compressi.

La segnalazione è arrivata alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Maddaloni da una società di servizi di sicurezza, che ha notificato la posizione dell’auto rubata.

glp-auto-336x280
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

I militari della Stazione di Santa Maria a Vico si sono immediatamente recati sul luogo indicato dal sistema di rilevamento, ma non hanno trovato l’autovettura corrispondente alla descrizione.

Tuttavia, grazie all’utilizzo di sofisticate attrezzature tecniche, tra cui un rilevatore di onde radio a bassa frequenza, i carabinieri sono riusciti a individuare l’auto all’interno di un rimorchio parcheggiato in Via Francesco I di Borbone, a Cervino. Purtroppo, il veicolo era stato trasformato in un pacco auto compresso e si trovava insieme ad altri rifiuti ferrosi.

I rottami sono stati sequestrati in quanto oggetto di un reato penale. In seguito alle immediate indagini, i carabinieri sono riusciti a identificare l’autotrasportatore responsabile del trasporto del rimorchio, che è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione.

Questa operazione dimostra l’importanza dei sistemi di sicurezza come il gps, che permettono di localizzare e recuperare veicoli rubati anche quando sono stati sottoposti a gravi danni. Le forze dell’ordine continueranno a lavorare con determinazione per contrastare il fenomeno dei furti di auto e assicurare i responsabili alla giustizia.