Autovelox sull’Asse Mediano, le precisazioni del Comandante della Polizia Municipale di Marcianise

GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

In merito alla vicenda dei nuovi rilevatori di velocità installati sull’Asse Mediano nel territorio di Marcianise (SP 335), abbiamo ricevuto le precisazioni di Alberto Nigro, Comandante della Polizia Municipale di Marcianise. Pubblichiamo con piacere i seguenti chiarimenti, sia per garantire il diritto di replica, sia per amore della verità e per garantire un migliore servizio di informazione ai nostri lettori.

Il comandante Nigro, raggiunto da noi di CasertaWeb, ha voluto specificare i seguenti sei elementi:

  • Gli apparecchi installati non sono di tipo “Autovelox” ma modello “Celeritas“, lo stesso installato di recente anche sulla Variante Anas, ovvero non misurano la velocità istantanea dei veicoli in transito ma la velocità media lungo un tratto di 1,8 Km.
  • Gli apparecchi attualmente non sono ancora in funzione ma sono in corso le procedure di collaudo e taratura. Secondo il Comandante, l’effettiva entrata in funzione dei dispositivi dovrebbe avvenire prevedibilmente tra 15 o 20 giorni circa e, comunque, i cittadini ne saranno debitamente informati. Come da prassi, nei prossimi giorni sarà pubblicata e pubblicizzata la determina ufficiale.
  • Il limite è di 60 Km/h per tutti i veicoli, compresi i mezzi pesanti. Sulle strade extraurbane, secondo il Codice della Strada, il limite di velocità è di 90 km/h tranne dove diversamente specificato e per decisione dell’ente che gestisce la strada. Il viadotto in questione è di proprietà della Regione Campania, ma la gestione è da tempo affidata alla Provincia di Caserta la quale già in passato aveva abbassato il limite da 90 a 60 km/h. Tale decisione non coinvolge in alcun modo la Polizia Municipale di Marcianise e non è stata presa in occasione dell’installazione dei rilevatori di velocità ma, presumibilmente, è motivata dallo stato fatiscente dell’infrastruttura e dell’asfalto in particolare.
  • La ditta privata che gestisce l’invio delle multe, la stessa A.T.I. che gestisce l’analogo servizio sulla Variante Anas, riceve la commissione soltanto in seguito al pagamento della multa e non al semplice invio, per cui non esiste il rischio di danno erariale per il Comune di Marcianise nel caso in cui l’automobilista non paghi la multa o vinca l’eventuale ricorso.
  • Secondo il Codice della Strada, la tolleranza per apparecchi analoghi al Celeritas è del 5%, tuttavia esistono numerose sentenze di Giudici di Pace di tutta Italia (sentenze che non fanno Giurisprudenza, al contrario di quelle dei Magistrati) che hanno accettato una tolleranza del 15%.
  • La segnaletica verticale che indica i rilevatori di velocità sulla SP 335 è del tutto conforme al CdS. Parte della segnaletica, ammette Nigro, è occultata dalla vegetazione incolta ma la cura di questa non è responsabilità del Comune di Marcianise. Il Comandante auspica che la Provincia di Caserta si occupi di eliminare le erbacce a bordo strada e si riserva di implementare la segnaletica in futuro.
glp-auto-336x280
lisandro

Il Comandante Alberto Nigro ha voluto cogliere l’occasione per rivolgere un appello agli automobilisti per salvaguardare la sicurezza stradale: il Comandante raccomanda di evitare di tenere alta la velocità di crociera (anche in ragione delle condizioni del manto stradale) per poi frenare improvvisamente in corrispondenza degli apparecchi Celeritas. Tale pratica è molto pericolosa per l’evidente rischio di generare tamponamenti, inoltre è inutile al fine evitare le multe in quanto i rilevatori misurano la velocità media e non la velocità puntuale delle vetture in transito.