Aversa Terra dei Libri: Approfondimenti d’Autore con Marilena Lucente e Pino Imperatore. Modera Ottavio Lucarelli

Lo scrittore Pino Imperatore

Sabato 28 maggio, Aula Consiliare ore 10 Approfondimenti d’autore con Marilena Lucente (docente e scrittrice) e Pino Imperatore (scrittore e giornalista) sul tema “Facciamo buon riso a cattivo gioco – Il valore educativo e terapeutico della Letteratura”. Coordina Ottavio Lucarelli (Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania).

“Aversa Terra dei libri” è un’iniziativa del Comune di Aversa, Assessorato alla Cultura, che nasce dalle idee di un gruppo di professionisti e di specialisti operanti in diversi settori culturali in Terra di Lavoro e si propone di organizzare ad Aversa un appuntamento annuale tra i diversi mondi della scrittura e della lettura, tradizionali e moderni.

L’iniziativa si svilupperà tenendo in particolare conto le realtà locali ma in opportuna congiunzione con tutto quello che si muove in questi campi su scala nazionale ed internazionale. Per il suo esordio si è deciso di puntare sull’idea di sostenibilità per due ragioni: da un lato perché verrà posta particolare attenzione alla coesistenza tra forme tradizionali e moderne di scrittura e di lettura, coinvolgendo autori, critici, specialisti e, soprattutto, pubblici diversi, con l’obiettivo di comprendere quanto sostenibili, perché praticabili ed inclusive, siano scrittura e lettura all’inizio del XXI secolo; dall’altro perché nessuna forma di accesso all’informazione e alla conoscenza e nessun percorso ideale e culturale può vivere scollegato dal rapporto con l’ambiente circostante, fisico e sociale, e di ciò occorre tener conto in ogni rete o sistema di lettura e di scrittura.

Marilena Lucente

Su questi temi, attraverso l’interazione tra autori, lettori, istituti di cultura, associazioni professionali e culturali, amministrazioni pubbliche ed aziende attive nel settore cultura, “Aversa Terra dei Libri” si porrà come evento attrattore nei confronti di ampie fasce di pubblico e facilitatore nei rapporti tra soggetti caratterizzati da missioni diverse ma tutti insistenti sul settore cultura.

“Aversa Terra dei libri” sarà anche inserita nei più diversi contesti cittadini, dalla zona della movida, con particolare riferimento all’area di Via Seggio, al Borgo ed al quartiere San Lorenzo. Saranno, inoltre, previsti “eventi satellite” con iniziative che saranno caratterizzate dalla valorizzazione della lettura sul tema scelto per il 2022. Ad Aversa sarà così affrontato il tema della sostenibilità in tutti i suoi molteplici aspetti.

Marilena Lucente è insegnante presso l’Istituto Terra di Lavoro di Caserta.
Una laurea in Lettere alla Sapienza di Roma, un master in giornalismo alla Luiss, un dottorato in Pedagogia all’Università di Bari. I suoi studi spesso si sono intrecciati in un percorso professionale variegato, accompagnato sempre dalla scrittura.

Alla complessità – e felicità – della vita scolastica è dedicato il suo primo testo di narrativa – Scritto sui banchi (2005) e il recente ‘O Nfierno. La Divina Commedia letta e tradotta in classe (2020).  Le donne sono protagoniste della sua produzione letteraria che rivisita mito, storia e contemporaneità: da Le giocatrici. Lotto Bingo e slot machine (2014), alla Trilogia delle donne dell’acqua.

Medea, Didone, Penelope (2019), fino all’ultima raccolta di racconti Malevite (2020). Per il teatro ha scritto Napoli 1647 Rivoluzione d’amore (2012) e Di un Ulisse, di una Penelope (2017). Ha ideato e condotto numerosi eventi culturali sia in Italia che all’estero.  Dal 2021 è Ambasciatrice della lettura per Il Centro del Libro e della Lettura – Ministero della Cultura.

Pino Imperatore, nato a Milano da genitori emigranti napoletani, vive ad Aversa, in provincia di Caserta, e lavora a Napoli. Nel 2001 ha ideato e fondato il Laboratorio di scrittura comica e umoristica «Achille Campanile».

Dal 2005 è responsabile della sezione Scrittura Comica del Premio «Massimo Troisi». Il suo romanzo Benvenuti in casa Esposito. Un nuovo anno tragicomico (Giunti 2012), ha scalato le classifiche grazie al passaparola e ha ottenuto riconoscimenti nei premi «Città di Latiano», «Umberto Domina» e «Giancarlo Siani».

A questo libro si aggiungono Benvenuti in casa Esposito. Le avventure tragicomiche di una famiglia camorrista (Giunti 2012), De vulgari cazzimma. I mille volti della bastardaggine (Cento Autori 2014), Questa scuola non è un albergo (Giunti 2015), Capita solo a Napoli (Mondadori, 2014), Allah, san Gennaro e i tre kamikaze (Mondadori, 2017), Aglio, olio e assassino (Dea Palneta, 2018) e Con tanto affetto ti ammazzerò (Dea Planeta, 2019).