Avis di Santa Maria Capua Vetere, nuovo record di unità sangue raccolto

Avis di Santa Maria Capua Vetere, nuovo record di unità sangue raccolto

E’ stato ancora un anno record per l’Avis sammaritana. Nel 2019, presso l’Unità di Raccolta di Via Irlanda erano  stati raccolti duemilacinquanta unità di sangue intero e trecentocinque sacche di plasma. L’anno appena trascorso ha visto segnare un nuovo record di flaconi raccolti:duemilanovecentodieci.

E ciò malgrado la pandemia che ha creato diversi problemi per l’organizzazione avisina tanto è vero che c’è stato un calo di donazioni di plasma, scese a duecentosessanta unità che possono essere raccolte solo presso la sede  di Via Irlanda a differenza del sangue intero donabile anche presso l’autoemoteca.

Un successo  che  premia l’attività di volontariato svolta dal Consiglio Direttivo del sodalizio della Città del Foro che nel 2020 che non ha quasi mai avuto occasione per svolgere l’attività di proselitismo tradizionalmente portata avanti anche con la Festa del Donatore di ottobre saltata per l’emergenza Covid.

Un plauso va anche tributato all’opera svolta dagli operatori del Servizio Civile assegnati all’Avis sammaritana. Un’affermazione in termini di numeri che conferma  il sodalizio sammaritano al vertice  dell’Avis provinciale Caserta e tra le Avis in Regione Campania più prolifiche e longeve.