Baia Domizia conquista due Bandiere Blu 2024, in Campania sono 20 i Comuni premiati

Baia Domizia conquista due Bandiere Blu 2024
HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Il Comune di Cellole (Ce), con le spiagge di Baia Felice e Baia Domizia sud, conquista le Bandiere Blu 2024, riconoscimento assegnato dalla Foundation for Environmental Education (Fee) ai Comuni rivieraschi e agli approdi turistici più meritevoli in Italia sulla base di 32 criteri del Programma.

Le Bandiere Blu 2024 sono state annunciate nel corso di una cerimonia di premiazione svoltasi a Roma alla presenza dei sindaci presso la sede del Cnr, per la 38esima edizione della speciale classifica.

glp-auto-336x280
lisandro

Salgono a 236 in tutta Italia ed a 20 in Campania le località costiere che potranno fregiarsi del riconoscimento Bandiera Blu 2024, 10 in più dell’anno scorso. Baia Domizia rientra tra i 14 nuovi ingressi di quest’anno: Ortona (Abruzzo), Parghelia (Calabria), Borgio Verezzi (Liguria), Recco (Liguria), Porto Sant’Elpidio (Marche), Lecce (Puglia), Manduria (Puglia), Patù (Puglia), Letojanni (Sicilia), Scicli (Sicilia), Taormina (Sicilia), Tenno (Trentino Alto Adige), Vallelaghi (Trentino Alto Adige). Sono 4, invece, i comuni non riconfermati: Ameglia (Liguria), Taggia (Liguria), Margherita di Savoia (Puglia) e Marciana Marina (Toscana).

L’elenco completo delle Bandiere Blu 2024 della Campania (dati Ansa):

In Provincia di Napoli il riconoscimento va a Massa Lubrense – (Recommone/Marina del Cantone, Marina di Puolo, Baia delle Sirene); Sorrento (Riviera di Massa, San Francesco, Tonnarella, Puolo); Piano di Sorrento (Marina di Cassano); Vico Equense (Scoglio Tre Fratelli, Bikini, Scrajo Mare, Capo la Gala, Marina di Seiano Ovest Porto, Marina di Vico); Anacapri (Faro Punta Carena, Gradola -Grotta Azzurra).

Per la Provincia di Salerno la Bandiera Blu 2024 è stata assegnata a Positano (Spiaggia Fornillo, Spiaggia Arienzo, Spiaggia Grande, Spiaggia Laurito); Capaccio Paestum (Villaggio Merola/ Varolato/ La Laura, Casina d’Amato/ Ponte di Ferro/Licinella, Foce Acqua dei Ranci); Agropoli (Torre San Marco, Trentova, Spiaggia Libera Porto, Lungomare San Marco, Licina); Castellabate (Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo-San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro); Montecorice (San Nicola, Baia Arena, Spiaggia Agnone, Spiaggia Capitello); San Mauro Cilento – Mezzatorre; Pollica (Acciaroli, Pioppi); Casal Velino (Lungomare-Isola, Torre Dominella; Ascea (Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea) Pisciotta (Ficaiola/Torraca/Gabella, Pietracciaio/Fosso della Marina/ Marina Acquabianca); Centola – Palinuro (Porto/Dune e Saline, Marinella/Baia del Buon Dormire) Camerota (Cala finocchiara, San Domenico-Lentiscelle) Ispani – Capitello; Vibonati (Torre Villammare, Santa Maria Le Piane, Oliveto).

I porti turistici campani che hanno avuto il riconoscimento Bandiera blu 2024 sono Sudcantieri (Pozzuoli); Yachting Santa Margherita (Procida); porto turistico di Capri (Capri); Marina D’Arechi (Salerno); porto turistico di Agropoli (Agropoli); Marina di Acciaroli (Pollica); porto turistico di Palinuro (Centola) e San Domenico – Porto di Camerota (Marina di Camerota).

Il Commento del Presidente della Provincia di Caserta:

Commenta così la notizia il presidente della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca: “Una gioia immensa! Da oggi sul mare di Baia Domizia sventola la bandiera blu. È un risultato che viene da lontano, frutto di un lavoro sinergico tra la Provincia di Caserta ed il Comune di Cellole, al quale vanno le mie congratulazioni, a partire dal sindaco Guido Di Leone e dal vicesindaco e consigliere provinciale Giovanni Iovino.

La scorsa estate avevamo ribadito più volte che il traguardo non era così lontano. Lo avevamo intuito dalla soddisfazione di bagnanti ed operatori del settore che ci avevano riconosciuto il gran lavoro fatto dall’inizio della stagione balneare: dai controlli ai depuratori comunali e delle aziende private all’incessante attività dei due battelli spazzamare. E i risultati si vedevano già ad occhio nudo. E poi un litorale vivo ed ottimi servizi, una stagione turistica da incorniciare con tanti eventi che hanno richiamato migliaia di turisti.

Ma non ci fermeremo proprio adesso, anzi. Le attività di pulizia e salvaguardia dei nostri mari saranno addirittura incrementate. Dopo il successo della sperimentazione dello scorso anno, a breve ripartiranno le attività di pulizia e monitoraggio delle acque litoranee attraverso i cosiddetti “battelli spazzamare”, specializzati in operazioni di antinquinamento e disinquinamento in mare e quest’anno installeremo anche moderne barriere blocca-plastica alle foci dei fiumi Garigliano e Volturno. Un grande impegno per la tutela del nostro mare”.