Ballottaggio Caserta, ultime ore al voto prima degli spogli. Si chiude alle 15.00

Marino vs Zinzi

A Caserta è praticamente “sfida all’Ok Corral” tra i due candidati sindaco, come ormai è noto, il sindaco uscente Carlo Marino per il Pd e lo sfidante Gianpiero Zinzi per la Lega.

Negli ultimi 3 mesi si sono sfidati a suon di comunicati su tutto, scuola, turismo, Reggia, Macrico, viabilità, città verde e soprattutto la pietra della discordia: il biodigestore. Sulla carta nei giorni precedenti al ballottaggio non si sarebbe creata nessuna alleanza ufficiale, anche se Carlo Marino ha sicuramente guadagnato il voto esplicito dell’ex Canapificio, che attraverso i suoi rappresentanti, Virginia Crovella e Vincenzo Fiano candidati in capo alla lista Caserta Decide, hanno invitato Caserta a votare per il sindaco uscente.

Potrebbe essere recuperato anche parte degli elettori che al primo turno avevano scelto la coalizione di Romolo Vignola (10,68) e quello di Caserta Decide, coalizione capeggiata da Raffaele Giovine ( 8,07).

Per Zinzi, invece, il sostegno di una delle liste che ha corso con l’ex sindaco Pio del Gaudio al primo turno, ” Autonomi e partite Iva” che era sostenuto da nove liste, al primo turno ha avuto una buona affermazione (12,97).

Da ieri domenica 17 si è tornati in cabina elettorale, anche se neppure questa volta i casertani hanno risposto agli appelli al voto, e l’affluenza alle urne è continuata a calare. Alle ore 23, secondo i dati ufficiali della Prefettura, l’affluenza era al 33,19%. Ricordiamo che al primo turno ha votato il 67,08 per cento della popolazione casertana.

Al primo turno si è recato a votare il 67,08% degli aventi diritto, quando c’erano in campo ben 7 candidati a sindaco con le rispettive coalizioni. Alle 15.00 si chiude e attenderemo l’esito degli spogli.