Basket, la Ble Decò supera Teramo ed accede alla serie B nazionale

Basket, la Ble Decò supera Teramo ed accede alla serie B nazionale
glp-auto-700x150
GIORDANI
mywell
previous arrow
next arrow

La Ble Decò centra il suo obiettivo, si aggiudica gara5 ed accede meritatamente al campionato di serie B nazionale battendo una coriacea ed indomita Teramo a spicchi per 83-65. Un eccellente risultato per il nuovo club casertano che si è presentato quest’anno per la prima volta ai nastri di partenza del campionato di serie B. Una vittoria ottenuta solo nell’ultima gara dopo aver perso, esclusivamente per differenza canestri, la possibilità di accedere ai playoff per la promozione. Oltre tutto incontrando da avversaria in questo turno unico di qualificazione una Teramo a spicchi quanto mai determinata a cercare di ribaltare un pronostico che la voleva soccombente sulla base della classifica della regular season.

E gli abruzzesi sono stati protagonisti anche in gara5, soprattutto nei primi due quarti di gara quando hanno condotto anche con una doppia cifra di vantaggio prima che i padroni di casa riuscissero a scrollarsi di dosso la tensione in un palaPiccolo tutto esaurito fin dalla mattinata di martedì con incasso interamente devoluto alle popolazioni dell’Emilia-Romagna.

lucabrancaccio
glp-auto-336x280
previous arrow
next arrow

L’inizio, come detto, dopo il 2-0 di Lucas, è stato tutto di marca teramana con otto punti consecutivi messi a segno da Casoni e Calbini. Quando anche Perin ha trovato la via del canestro dalla lunga distanza, la Ble Decò si è trovata sotto di 14 lunghezze e con soli 4 punti messi a segno in quasi 4’ (4-14).  Tre punti consecutivi di Romano ed una tripla di Lucas hanno riavvicinato i padroni di casa, che sono riusciti anche a passare in vantaggio con due liberi di Mei (18-17) prima e con un canestro di Sperduto in risposta ad una realizzazione di Melchiorri, ma la prima frazione si è chiusa comunque con gli abruzzesi in vantaggio (19-20).

In avvio di secondo periodo, Sperduto e Sergio hanno dato il pareggio ai propri colori sul 23-23 e la partita è continuata sul piano dell’equilibrio con le due squadre che si sono alternate alla guida della contesa con prevalenza per i teramani che sono andati all’intervallo lungo con un possesso di vantaggio (37-39).

Teramo ha continuato a guidare nel punteggio fino al 51-53 prima di cinque punti consecutivi di Romano – tra i migliori in campo con 7/9 da 2, 1/2 da 3, 2/2 ai liberi e 7 rimbalzi – che ha cambiato l’inerzia della gara a favore dei colori bianconeri, che in questo frangente ha messo a segno un break di 11-1 che ha spaccato letteralmente la gara e consentito ai casertani di andare all’ultimo, decisivo quarto con un vantaggio di 8 lunghezze, grazie ai canestri di Sperduto e Mei (64-56).

La doppia cifra di vantaggio per i padroni di casa è arrivata dopo una tripla di Mei sul 67-57. Sperduto, Drigo e Mastroianni hanno ampliato ancor più il divario (72-57) e la reazione di Teramo ha prodotto solo un canestro di Casoni ed un libero Di Donato per cui quando Romano ha sfruttato la sua fisicità sotto canestro e Mei e Drigo (per lui 2/2 da 3 e 3/3 ai liberi) hanno colpito dalla distanza, grazie anche ad una buona difesa di squadra e nonostante l’infortunio occorso a Klaudio Ndoja, la partita è andata in archivio con Caserta che ha raggiunto il +21 (83-62) e con coach Luise che ha potuto mandare in campo anche i giovani Miraglia e Pagano.

Ble Decò Juvecaserta – Teramo a Spicchi 2K20 83-65

(19-20, 18-19, 27-17, 19-9)

Ble Decò Juvecaserta: Romano 19 (7/9, 1/2), Sperduto 19 (5/8, 1/4), Lucas 15 (6/11, 1/3), Drigo 9 (0/0, 2/2), Mei 7 (1/4, 1/5), Visentin 4 (1/3, 0/0), Sergio 4 (1/2, 0/2), Mastroianni 4 (2/3, 0/3), Ndoja 2 (0/2, 0/1), Pagano 0 (0/0, 0/0), Miraglia 0 (0/0, 0/1), Cortese ne. Allenatore: Luise

Teramo a Spicchi 2K20: Calbini 15 (5/9, 1/5), Perin 14 (1/4, 4/9), Melchiorri 11 (2/2, 2/6), Casoni 11 (4/7, 1/3), Sacchi 7 (0/1, 1/1), Di donato 4 (0/2, 1/3), Galipò 3 (0/1, 1/3), Guastamacchia 0 (0/0, 0/2), Cianci 0 (0/1, 0/0), Di Febo (0/1, 0/0).  Allenatore: Gabrielli

Arbitri: Giordano di Gela e Giunta di Ragusa

Caserta: tiri da 2 23/42 (55%), da 3 6/23 (26%), liberi 19/21 (91%), rimbalzi: 39 9 + 30 (Romano, Sperduto 7) – Assist: 16 (Romano 5)

Teramo: tiri da 2 12/27 (44%), da 3 11/32 (34%), liberi 8/15 (53%), rimbalzi: 25 3 + 22 (Casoni 10) – Assist: 15 (Calbini 7)