Basket, la Juvecaserta lotta ma viene sconfitta anche a San Severo

Bianchi Juvecaserta

Lo Sporting Club Juvecaserta non riesce ad interrompere la serie negativa e soccombe nell’infrasettimanale di San Severo per 86-77, salvando la differenza canestri nel confronto diretto grazie alla realizzazione di Marco Cusin a poco più di un secondo dal termine. La squadra bianconera, che era priva del suo capitano Marco Giuri, ancora una volta è stata costretta a pagare le limitate rotazioni a disposizione, lasciando via libera ai pugliesi soltanto nell’ultimo periodo di gioco.

L’avvio è stato un 5-0 Caserta propiziato da una tripla di Turel e da due liberi di Carlson. La reazione di San Severo è stata affidata soprattutto ad Ogide (per lui, alla fine, 8/11 da 2 e 4/5 da 3) e ben presto la gara è tornata sul piano dell’equilibrio con leggeri vantaggi per i padroni di casa grazie ad un’eccellente percentuale nel tiro dalla lunga distanza. I bianconeri ospiti hanno avuto un Turel particolarmente ispirato (per lui 3/3 nei primi 10’), ma non sono riusciti a limitare le manovre offensive dei pugliesi che hanno mantenuto la testa del confronto fino alla sirena del primo quarto di gioco (28-24).

Dopo il primo mini intervallo è stato Paci con il suo classico gancio a ridurre ad un possesso il divario dai padroni di casa, che, però, hanno messo a segno due triple consecutive con Ogide e Saccaggi e, poi, con il canestro di Demps hanno trovato la doppia cifra di vantaggio (36-26). Un libero di Allen ha ridotto lo svantaggio a-9, ma una tripla del solito Ogide ed un canestro di Martellaro hanno dato subito dopo ai padroni di casa prima il +14 e, poi, dopo un’altra tripla di Spanghero. il massimo vantaggio sul 44-29. Caserta allora ha stretto le maglie in difesa costringendo San Severo a perdere lucidità e fiducia in attacco. Con la ritrovata vena offensiva, i bianconeri hanno messo a segno un break di 12-1 grazie alla precisione dalla linea della carità ed ai canestri di Turel e Carlson (45-41).

Una tripla di Bianchi ha ridotto il gap ad un solo possesso (47-44) prima di cinque punti consecutivi di Di Donato, bilanciati sulla sirena da un’altra tripla del play bianconero per il 51-47 del 20’. Dopo l’intervallo lungo la partita si è mantenuta sul piano dell’equilibrio con un vantaggio massimo dei padroni di casa di 4 punti. Due canestri dalla distanza di Allen hanno portato Caserta prima ad una sola lunghezza di svantaggio (55-54) e, poi, al sorpasso (55-57) con Hassan che ha fatto registrare il massimo vantaggio per gli ospiti sul 55-59. San Severo è ritornata in testa a 3’37 dalla fine del quarto grazie ad un canestro da 3 punti di Spanghero.

Dopo il controsorpasso di Carlson, sono stati i padroni di casa a riprendersi l’inerzia della gara andando a segno con i due americani e lo stesso Spanghero per il 71-66 del 30’. Nel quarto  periodo ancora Allen ha portato Caserta ad un solo possesso (71-68), ma questo è stato l’ultimo sussulto dei bianconeri che hanno pagato la fatica e non sono più riusciti ad arginare nella loro metà campo la migliore lucidità dei padroni di casa.

Allianz San Severo – Sporting Club Juvecaserta 86 – 77
(28-24, 51-47, 71-66)

S.Severo: Ogide 29, Spanghero 22, Demps 15, Di donato 9, Mortellaro 6, Saccaggi 3, Antelli 2, Italiano, Maspero, Magnolia ne, Angelucci ne, Petrushevski ne. Allenatore: Lardo

Caserta: Carlson 17, Allen 17, Turel 16, Hassan 11, Cusin 6, Bianchi 6, Paci 4, Valentini, Giuri ne, Iavazzi ne, Mastroianni ne. Allenatore: Gentile

Arbitri: Pierantozzi di Ascoli Piceno, Marota di S.Benedetto del Tronto (AP) e Salustri di Roma

S.Severo: tiri da 2 23/35 (66%), da 3 12/21 (57%), liberi 4/9 (44%), rimbalzi 32 di cui 8 offensivi, assist 28

Caserta: tiri da 2 13/29 (45%), da 3 11/23 (48%), liberi 18/21 (86%), rimbalzi 20 di cui 5 offensivi, assist 11

Loading...