Basket: la Paperdi Caserta retrocessa in Serie B Interregionale, nonostante la vittoria sulla Geko PSA Sant’Antimo

Basket, la Paperdi Caserta retrocessa in Serie B Interregionale
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

La vittoria più amara della stagione è stata senza dubbio quella della Paperdi Caserta nel derby contro la Geko PSA Sant’Antimo. Nonostante il punteggio di 72-76 a loro favore, la squadra è stata retrocessa in Serie B Interregionale a causa della contemporanea vittoria della Lars Virtus Arechi Salerno contro la Virtus Cassino.

Nonostante l’ottimo impegno difensivo della Juve, sembra che l’ultima posizione occupata nel girone A di Serie B Nazionale non sia così meritata.

HONDA-LIVE-TOUR
lapagliara
lucabrancaccio
glp-auto-336x280
previous arrow
next arrow

Entrambe le squadre hanno iniziato il contratto con qualche difficoltà nel rendersi pericolose in attacco. Quarisa è stato un fattore sotto le plance per i primi minuti, portando la squadra avversaria sul 6-2 dopo tre minuti di gioco.

Tuttavia, Caserta ha trovato il pareggio grazie ai quattro punti di Denis Alibegovic, raggiungendo l’8 pari al settimo minuto. Un tiro da tre punti di Gallo ha riportato in vantaggio Sant’Antimo, ma la Paperdi è rimasta vicina e ha raggiunto un parziale di 5-0 grazie a Ius e Dri, portandosi sul 18-12 al decimo minuto.

Sant’Antimo ha iniziato ad aprire la difesa casertana con i tiri da tre punti. Ius per due volte, Dri e la squadra di casa hanno allungato il divario con un parziale di 11-2, portandosi sul 29-14 al 14′.

Tuttavia, Caserta ha mostrato la sua determinazione nel rimanere agganciata alla partita e ha risposto con un controbreak di 0-10, riavvicinandosi a cinque punti di distanza. Gallo ha però risposto colpo su colpo e con un appoggio di sinistro ha portato il punteggio sull’intervallo lungo a 33-26.

La Geko ha nuovamente provato ad allungare all’inizio del terzo parziale, grazie agli appoggi di Gallo e Dri che hanno portato il vantaggio massimo sul 37-26 al 21′. Tuttavia, Caserta ha iniziato a mettere insieme i pezzi, attaccando il ferro e provocando falli agli avversari per sfruttare i tiri liberi.

Un break di 7-0 ha riavvicinato la Juve. Sant’Antimo ha reagito nuovamente portandosi avanti di sette punti, ma Cavallero, Alibegovic e Vitale hanno pareggiato il punteggio a quota 42 al 26′.

Digno e Quarisa hanno dato respiro alla squadra di casa, ma Caserta ha preso fiducia dall’arco dei tre punti: triple di Vitale e Sergio, un break di 3-10 e la Juve è finalmente passata in vantaggio sul 50-52.

La tripla di Cavallero ha portato Caserta sul +5, ma Gallo è stato ancora una volta determinante: cinque punti consecutivi hanno riportato Sant’Antimo in vantaggio sul 58-55. La risposta è arrivata con due triple di Mastroianni che hanno riportato in vantaggio la Juve. Sergio e Alibegovic sono diventati delle vere e proprie furie e hanno spinto ancora di più Caserta, portandola sul 62-70 al 36′.

Tuttavia, non sono arrivate buone notizie da Salerno, con la Virtus che ha vinto all’ultimo minuto contro Cassino, condannando la Juve all’ultimo posto. Gli ultimi minuti sono stati surreali, con la Geko che si è riavvicinata fino al -4 finale.

Geko PSA Sant’Antimo-Paperdi Caserta 72-76

(18-12, 33-26, 50-52)

Sant’Antimo: Gallo 27 (9/13, 1/2), Mennella 13 (4/6, 0/4), Dri 12 (2/4, 2/6), Ius 8 (1/1, 2/3), Quarisa 5 (2/5, 0/0), Cantone 4 (2/4, 0/2), Digno 3 (0/2, 1/1), Kamperidis (0/4, 0/1), Stentardo (0/2, 0/2), Spernanzoni NE, D’Apice NE, Peluso NE. All. Gandini

Caserta: Cavallero 23 (5/9, 1/4), Alibegovic 14 (4/6, 2/6), Vitale 13 (0/1, 3/9), Sergio 10 (2/4, 2/3), Paci 9 (3/11, 0/0), Mastroianni 7 (0/1, 2/4), Pagano (0/1, 0/0), Mehmedoviq (0/3, 0/0), Lucas (0/0, 0/0), Vaccaro NE, Ferraro NE, Pani NE. All. Dell’Imperio

Arbitri: Melai di Calcinaia, Rinaldi di Livorno

Sant’Antimo: tiri liberi 14/19, rimbalzi 44 11+33 (Quarisa 17), assist 13 (Gallo 8)

Caserta: tiri liberi 20/27, rimbalzi 35 9+26 (Paci 7), assist 7 (Paci e Vitale 2)