Basket, la Unieuro Forlì supera la Juvecaserta al Palamaggiò di Caserta

Juvecaserta vs Unieuro
Credit Photo Ciro Santangelo

Con Cusin, Turel e Valentini debilitati dal virus influenzale che li ha costretti a saltare quasi l’intera settimana di allenamenti e con un Marco Giuri che ha lasciato il campo dopo 15’02” dall’inizio per un problema muscolare era difficile per lo Sporting Club Juvecaserta contrastare una Unieuro Forlì che sta attraversando un ottimo momento di forma, confermato dalla striscia aperta di sei vittorie consecutive.

Dopo il lungo e commovente ricordo di Kobe Bryant con i primi 32” di gara non giocati in ricordo del fuoriclasse americano, la gara ha visto un avvio equilibrato con i canestri di Carlson e Cusin che hanno risposto alla tripla 0iniziale di Benvenuti. Uno 0-8 firmato da Marini, Rush, Benvenuti e Watson hanno provato a dare il primo strappo al confronto, rintuzzato dalla coppia statunitense di Caserta con 7 punti di Allen e 5 di Carlson che hanno fatto segnare il sorpasso dei padroni di casa sul 18-16. Due liberi di Ndoja sono valsi il pareggio, poi la tripla di Giuri ha ridato il vantaggio ai bianconeri che hanno, poi, subito il canestro di Bruttini sulla sirena (21-20).

L’avvio del secondo quarto a visto ancora una volta Forlì partire meglio con un parziale di 8-0 propiziato da 4 punti a testa di Bruttini e Ndoja prima che la tripla di Carlson riportasse Caserta a -4 (24-28), un divario ribadito dai due liberi di Cusin dopo un altro canestro di Bruttini. Benvenuti ed Hassan hanno smosso il risultato ma non il divario per Caserta che, intanto, ha perso Giuri per infortunio su un’azione difensiva. È stato Allen con una tripla a riportare i suoi colori sul -1 (31-32) prima di una tripla di Giachetti, cui ha fatto seguito un altro canestro dello stesso Allen che ha lasciato le due squadre distanziate da un solo possesso (33-35). Una dubbia interferenza ha consentito a Giachetti di mettere altri due punti a referto ed innescare un finale favorevole che si è concretizzato in un 7-2 propiziato da   Benvenuti, Oxilia ed una tripla di Nikolic per il 44-35 di metà gara.

Dopo l’intervallo lungo è stato ancora una volta Forlì a partire meglio con un 4-0 che ha consentito ai romagnoli di andare in doppia cifra di vantaggio (35-48). La reazione casertana è affidata ad Hassan e Carlson, ma il quintetto di Dell’Agnello ha continuato a tirare con percentuali elevate e per i bianconeri è stato difficile rientrare in partita; anzi, negli ultimi tre minuti del periodo Marini e compagni sono riusciti ad ampliare il vantaggio raggiungendo con  la tripla di Ndoja il massimo vantaggio al 30’ sul 62-46.

Anche l’avvio del quarto tempo è stato tutto a favore di Forlì con Bruttini, Benvenuti e Ndoja che hanno firmato un 7-0 ed il +21 sul 69-48. Ai bianconeri di casa la volontà di rientrare in partita non è più bastata e Forlì ha potuto così controllare l’ultima parte del confronto e chiudere sul punteggio di 62-83.

Sporting Club Juvecaserta – Unieuro Forlì 62-83 (21-20, 35-44, 46-62)

Sporting Club Juvecaserta: Allen 18, Carlson 10, Hassan 10, Cusin 9, Valentini 6, Giuri 3, Paci 2, Turel 2, Mastroianni 2, Bianchi, Del vaglio, Gervasio. Allenatore: Gentile

Unieuro Forlì: Benvenuti 16, Watson jr 13,  Ndoja 13, Bruttini 12, Rush 11, Giachetti 7, Petrovic 4, Oxilia 3,  Marini 2, Campori 2. Allenatore: Dell’Agnello

Arbitri: Maschio di Firenze, Rudellat di Nuoro e Grazia di Bergamo

Caserta: tiri da 2 19/37 (51%), da 3 5/17 (29%), liberi 9/10 (90%), rimbalzi 25 di cui 5 offensivi, assist 11

Forlì: tiri da 2 26/44 (59%), da 3 8/16 (50%), liberi 7/13 (54%), rimbalzi 33 di cui 7 offensivi, assist 18

 

Loading...